Home Cronaca "Trattativa", diffamazione e calunnia, imputazione coatta per due Carabinieri

“Trattativa”, diffamazione e calunnia, imputazione coatta per due Carabinieri

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Palermo, Vittorio Alcamo, ha ordinato alla Procura l’imputazione coatta a carico del carabiniere Saverio Masi, tra i principali testimoni al processo sulla presunta trattativa Stato-mafia e agente di scorta del giudice Nino Di Matteo, e a carico del carabiniere Salvatore Fiducia. Entrambi, per i quali la Procura ha chiesto invece l’archiviazione, sono imputati di calunnia e diffamazione a danno di 7 ufficiali dei Carabinieri che il maresciallo Masi e Fiducia hanno denunciato accusandoli di avere ostacolato le indagini sulle ricerche di latitanti mafiosi come Bernardo Provenzano e Matteo Messina Denaro.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Giulio Cinque neo componente del CdA della Fondazione Teatro Pirandello

Il dottor Giulio Cinque, da sempre impegnato in ambito politico, è stato nominato dal presidente della Regione, Renato Schifani, componente del Consiglio di Amministrazione...

Revocata una sospensione di accoglienza per richiedenti asilo

Accogliendo le istanze del difensore, l’avvocato Giuseppina Ganci, il Tar ha sospeso il provvedimento emesso dalla Prefettura di Agrigento di revoca dell’accoglienza in un...

Traffico di esseri umani, cinque arresti a Lampedusa

La Polizia di Agrigento ha arrestato in carcere, come disposto dalla Procura di Palermo e convalidato dal Tribunale, 5 indagati di associazione a delinquere...

Revocata la libertà vigilata all’empedoclino Fabrizio Messina

Il magistrato di sorveglianza di Agrigento, Walter Carlisi, accogliendo le istanze del difensore, l’avvocato Salvatore Pennica, ha revocato la libertà vigilata all’empedoclino Fabrizio Messina,...

Recent Comments