Home Attualità Agrigento, migranti e accoglienza

Agrigento, migranti e accoglienza

Ogni giorno i dati del ministero dell’Interno che monitorano gli sbarchi sono aggiornati con migliaia di persone in più. Dal 1 gennaio al 27 giugno i migranti sbarcati sulle nostre coste sono stati in tutto 73.380, contro i 64.133 del 2016.

Si parla di una vera e propria emergenza, se pensiamo poi che molto spesso donne e minori clandestini non accompagnati sono affidati, sulla base di accordi illegali, a comunità fatiscenti e spesso prive delle necessarie autorizzazioni. E sebbene gli immigrati vengano smistati in tutta Italia, le incombenze della registrazione e della prima accoglienza toccano per lo più ai porti siciliani. Non a caso risulta che il porto di Augusta è in testa con 12.288 arrivi.

Dunque Sicilia al collasso e in vista dei prossimi sbarchi è scoppiata la protesta dei 45 sindaci dei paesi dei Nebrodi in provincia di Messina contro le quote di migranti che ciascun comune dovrebbe accogliere.

Anche Agrigento rientra tra i Comuni ormai oltre la soglia limite, e fuori dai parametri concordati tra l’Anci ed il ministero dell’Interno. Perciò, onde evitare tensioni sociali e garantire anche il diritto dei migranti ad una corretta accoglienza ed integrazione, non verranno più aperti centri d’accoglienza per immigrati, e la conferma arriva anche dal Prefetto Nicola Diomede che ha spiegato: “Va fatto un distinguo fra adulti e minori, ma la città di Agrigento, rispetto a quello che è il piano Anci-ministero dell’Interno, ha raggiunto la sua quota prestabilita. Ciò non esclude che possa esserci ancor più accoglienza dove ce ne siano tutti i presupposti, e le intese andranno però definite tra i vari soggetti che istituzionalmente si occupano per l’attivazione di strutture per minori”.

Nel frattempo l’amministrazione Firetto sta lavorando per mettersi in linea con i nuovi indirizzi e dunque con il nuovo “tetto” massimo. Ascoltiamo nel merito il Sindaco, Lillo Firetto.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al maggio 2022 oltre 27 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Per fare rispettare il divieto di balneazione scende in campo l’esercito

Incredibile a San Leone di Agrigento. A sorvegliare le spiagge ed a fare rispettare il divieto di balneazione, scende in campo l'Esercito. I militari hanno...

Sib Confcommercio: Stessa spiaggia, stessi mali”

"La stagione balneare è, ufficialmente, iniziata già da qualche settimana. Ma non servivano decreti e ordinanze per sancire l’assalto alle spiagge. Il caldo delle...

Agrigento, Michele Catanzaro: aumento tariffe Consorzio Bonifica, provvedimento scellerato.

Il parlamentare regionale del Partito Democratico Michele Catanzaro ha presentato una urgente interrogazione al governo regionale per denunciare la gravità della recente deliberazione del...

Pozzallo, brucia sterpaglie e viene investito dalle fiamme. Muore anziano

Un uomo di 72 anni è stato trovato morto questo pomeriggio in un terreno in contrada Graffetta , lungo la strada provinciale Pozzallo Ispica...

Recent Comments