Home Politica Cuffaro con Sgarbi, 5 Stelle in stand-by

Cuffaro con Sgarbi, 5 Stelle in stand-by

Beppe Grillo ha tracciato il percorso da seguire: “Procederemo come secondo volontà del Tribunale”. E in Sicilia si sono incamminati in attesa del verdetto del Tribunale di Palermo che, al momento, ha sospeso le “Regionarie” dei 5 Stelle, e che al più presto, lunedì prossimo 18 settembre, in presenza di tutte le parti in causa, quindi nel rispetto del contraddittorio, deciderà nel merito. Se il ricorso dell’aspirante candidato Mauro Giulivi sarà accolto, le “Regionarie” saranno azzerate e si ripeterà il voto su internet per la scelta del candidato presidente della Regione Sicilia. Mauro Giulivi è il compagno di Chiara Di Benedetto, dello stesso gruppo di Riccardo Nuti, coinvolto nel caso delle firme false alle Amministrative del 2012. In occasione delle Amministrative del giugno 2017, Giulivi non ha firmato il codice etico dei 5 Stelle, e ha tergiversato a firmarlo anche per le “Regionarie”, ed ecco perché è stato escluso. Nel frattempo, la campagna elettorale prosegue, non solo per Giancarlo Cancelleri, ma anche per gli altri in corsa per la conquista di Palazzo d’Orleans. E Vittorio Sgarbi, candidato presidente con il suo movimento “Rinascimento”, incassa l’endorsement (l’approvazione, il sostegno) dell’ex presidente della Regione, Totò Cuffaro, che Sgarbi ha recentemente corteggiato a distanza, con dichiarazioni più o meno rispondenti a verità, e che Cuffaro ha comunque recepito e così risponde all’agenzia Ansa: “Leggo ipotesi fantasiose da parte del mio amico Sgarbi a cui va la mia simpatia e il mio sostegno morale per le sue tante iniziative. Sono impossibilitato a votare, altrimenti lo voterei. Consiglierò il voto disgiunto: Sgarbi presidente e lista Cantiere popolare. Come più volte ribadito, non faccio politica né organizzo liste. Resto un uomo di centro che crede nei valori del popolarismo liberale e i miei tanti amici che ancora fanno politica prediligono come me questa parte del campo. Mi auguro che la Sicilia possa avere presto un governo all’altezza dei problemi che la attanagliano: speravo potesse essere guidato dal professore Lagalla e sostenuto dal mio amico di sempre Saverio Romano, ma cosi non è stato. Godranno comunque sempre del mio affetto, del mio sostegno e della mia amicizia” – conclude Totò Cuffaro.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Reingresso illegale, arrestati otto migranti a Lampedusa

A Lampedusa, in occasione di uno dei tanti sbarchi di migranti nel corso delle ultime ore, i poliziotti della Squadra Mobile di Agrigento hanno...

Emergenza rifiuti a Favara, il Codacons presenta un esposto in Procura

Il vice presidente provinciale del Codacons di Agrigento, Giuseppe Di Rosa, annuncia che l’associazione a difesa dei consumatori ha inviato con una pec un...

Favara, emergenza rifiuti, le “mamme” in Prefettura

L’emergenza rifiuti e igienico-sanitaria a Favara: le “mamme” della città si sono radunate ad Agrigento e hanno lanciato un appello al Prefetto. In proposito...

Ubriachi alla guida tra Canicattì e Agrigento

I Carabinieri della Compagnia di Canicattì hanno sorpreso un operaio di 28 anni, di San Cataldo, alla guida della sua auto Audi A3 in...

Recent Comments