Home Cronaca No alla confisca, restituiti i beni ai fratelli Agrò di Racalmuto

No alla confisca, restituiti i beni ai fratelli Agrò di Racalmuto

La Cassazione ha rigettato il ricorso della Procura Generale di Corte d’Appello e ha disposto la restituzione dei beni mobili e immobili, per un valore di circa 54 milioni di euro, che il 26 gennaio 2015 la Direzione investigativa antimafia di Agrigento ha confiscato ai fratelli Diego Agrò, 70 anni, e Ignazio Agrò, 78 anni, di Racalmuto, imprenditori nel settore della produzione e della commercializzazione di olio alimentare. I decreti di confisca furono emessi dalla Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Agrigento, su proposta della Procura antimafia di Palermo. La restituzione comprende 58 immobili, tra fabbricati e terreni, in provincia di Agrigento, Messina e Spoleto. 12 imprese con sede ad Agrigento e provincia, a Fasano in provincia di Brindisi, e a Petilia Policastro in provincia di Crotone, impegnate in diversi settori economici. E poi 56 tra rapporti bancari e postali, e polizze assicurative. E poi in Spagna 6 fabbricati e 3 imprese di produzione e compravendita di olio. I fratelli Agrò sono stati arrestati, processati e assolti in Corte d’Appello, dopo il rinvio dalla Cassazione, nell’ambito dell’ inchiesta antimafia cosiddetta “Domino 2”.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Cartello centrodestra e candidatura Montaperto a Favara: “No a Italia Viva”

“Siamo sempre stati e rimaniamo alternativi al centro sinistra e, pertanto, la coalizione a supporto della candidatura a sindaco di Totó Montaperto si dissocia...

Proficuo incontro tra Monella e Scavone

La coordinatrice regionale del dipartimento politiche sociali e tutela dei minori Lega Salvini Premier, Rita Monella, ha incontrato l’assessore regionale alla Famiglia e alle...

Savarino: “A breve i pagamenti bonus covid ai dipendenti Seus”

La deputata regionale del movimento “Diventerà Bellissima”, Giusi Savarino, annuncia che, grazie al governo Musumeci, sarà a breve pagato il bonus covid per i...

Agrigento, altri tre licenziamenti Tua confermati dalla Corte d’Appello di Palermo

La Sais Trasporti annuncia che la Corte d’Appello di Palermo, Sezione Lavoro, ha ribaltato altre tre sentenze con le quali il Tribunale del Lavoro...

Recent Comments