Agrigento, riscontrata la “pazzia” delle cartelle Imu 2012

0
4

Alcuni giorni addietro, come pubblicato, il consigliere comunale di Agrigento, Pasquale Spataro, di Forza Italia, ha invitato l’amministrazione comunale a sospendere in autotuela la notifica in corso di cartelle Imu relative all’anno 2012, perché errate, sia per gli importi pretesi dal Comune sia per unità immobiliari che, nella maggior parte delle volte, non corrispondono a quelle realmente possedute. Già tanti cittadini destinatari delle cartelle presunte “pazze” si sono rivolti agli uffici comunali, che hanno riscontrato gli errori. Ebbene, oggi, in proposito, interviene Danilo Canino, responsabile del patronato Labor di Agrigento, che afferma: “In riferimento al problema sollevato dal consigliere comunale Pasquale Spataro, sulle richieste di pagamento dell’Imu del 2012 notificate in questi giorni dal Comune di Agrigento a numerosi cittadini, in tanti si sono rivolti ai centri di assistenza fiscale ed enti di Patronato per richiedere chiarimenti e verifiche su quanto richiesto. Abbiamo evidenziato errori di calcolo grossolani, errori nelle quote di possesso ed ancora nell’applicazione delle detrazioni sulla prima casa. Addirittura, in alcuni casi sono state attribuite quote proprietarie a chi è semplicemente in affitto. Questi errori purtroppo si ripercuotono sul cittadino che adesso dovrà richiedere l’appuntamento per la rettifica o l’annullamento della cartella con tempi di attesa superiori ai 60 giorni previsti per il pagamento dell’imposta. Abbiamo già assistito numerosi utenti e siamo disposti a fornire il sostegno necessario in maniera del tutto gratuita” – conclude Canino.

Pasquale Spataro