Home Attualità "Rifiuti", alternative e soluzioni

“Rifiuti”, alternative e soluzioni

Le opzioni in Sicilia sono gli impianti a biogas, i termovalorizzatori, la differenziata, i cementifici e le spedizioni all’estero dei rifiuti: ecco la o le soluzioni a cui si lavora nel tentativo di, quantomeno, decidere quale tracciato intraprendere. Ed è difficile, tanto che il capo dell’Ufficio speciale per la raccolta differenziata alla Regione, Salvo Cocina, ammonisce: “Leviamoci dalla testa che a questo problema ci possa essere soltanto una soluzione”. Ad esempio, per i biogas, che trasformano i rifiuti in concime o gas metano, servirebbero 12 impianti da 50mila tonnellate ciascuno. Un impianto biogas è in costruzione nei pressi della discarica della Sicula Trasporti, in territorio di Lentini. Dovrebbe entrare in funzione a gennaio, e avrà una capacità da 70mila tonnellate all’anno. Più biogas, dunque, benedetti dalle associazioni ambientaliste. Però bisogna ricercare alternative anche alla differenziata, che a pieno regime non può funzionare perché mancano gli impianti che trattano l’organico: in Sicilia ne sono attivi soltanto sette. Nel frattempo? “E nel frattempo – risponde Salvo Cocina – la Regione pubblicherà dei bandi per portare fuori dall’isola i rifiuti, ma i costi saranno molto alti. E’ una strada già testata dal governo Crocetta e scartata proprio per questo motivo. Il rischio è solo allungare i tempi”. Altra alternativa sono i cementifici da convertire in termovalorizzatori, e quindi bruciare rifiuti secchi anziché combustibili. E Cocina frena: “Sì, può essere una strada percorribile, ma non risolve il problema perché parliamo di frazioni residuali di rifiuti e perché in Sicilia c’è solo un cementificio, e anche in questo caso serve un avviso pubblico”. Infine i termovalorizzatori: a prescindere da quanto deciderà la Regione, un impianto nel Messinese, a San Filippo del Mela, forse sarà attivato perché è stato autorizzato dal ministero dell’Ambiente, e brucerà 500mila tonnellate di rifiuti all’anno. E Cocina sui termovalorizzatori risponde così: “Noi non siamo per un no pregiudiziale ai termovalorizzatori. Vogliamo impostare un ciclo virtuoso completo, che è fatto di diversi elementi. Se alla fine, per chiudere questo ciclo ed eliminare la parte di rifiuti residuale, quindi non riciclabile, servirà un termovalorizzatore, si farà. Ma non esiste un’unica ricetta”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Aeroporto Agrigento, ok dal Consiglio comunale

Il Consiglio comunale di Agrigento, a seguito di quanto proposto dal Comitato promotore dell’Aeroporto Centro Meridionale della Sicilia e dal Cartello Sociale di don...

Sarà eseguita la sentenza che annulla la nomina di Prestipino a Procuratore di Roma, a favore dell’agrigentino Viola

Come è noto, il Consiglio di Stato, con sentenze dello scorso maggio, ha rigettato gli appelli proposti dal CSM e dal dott. Prestipino Giarritta...

Agrigento, rimossa discarica nell’area di via Volpe (galleria foto)

Il vice presidente del Codacons di Agrigento, Giuseppe Di Rosa, annuncia, e documenta in foto, che, dopo la sua segnalazione, è stata rimossa la...

Lampedusa, sbarchi di migranti a raffica e centro d’accoglienza sovraffollato

Ormai non si contano più gli sbarchi di migranti a Lampedusa. Si contano invece 1.192 persone attualmente ospiti del locale Centro d’accoglienza in contrada...

Recent Comments