Home Cronaca Il fiuto del cash dog

Il fiuto del cash dog


Se in inglese cane è dog, e cash è contanti, denaro contante, allora lui è un cash dog, un cane che non fiuta la droga ma che è addestrato a fiutare il denaro contante. Anche se, come secondo saggezza latina, “pecunia non olet”, il denaro non ha odore. Lui, il cane, il cash dog, è tra le mani affettuose del suo addestratore, che non è, come apparirebbe a molti agrigentini, Giovanni Panepinto, il politico di Bivona, ma è abbracciato da un agente della Guardia di Finanza di Caltanissetta che, davvero, è il sosia di Giovanni Panepinto ma, ovviamente, non è lui. E cash dog, il cane, tra i suoi artigli, ha tanto denaro contante, che ha appena fiutato e recuperato, rendendosi eroe e protagonista di un blitz del Gico, il Gruppo investigazione criminalità organizzata, delle Fiamme Gialle di Caltanissetta, che hanno operato tra il capoluogo nisseno, Enna e Milano. Su ordine della Procura presso la Direzione distrettuale antimafia di Caltanissetta è stato eseguito un decreto di sequestro per la successiva confisca emesso dal Tribunale di Enna. Nel mirino vi sono attività economiche, beni mobili e immobili, conti correnti postali e bancari di Felice Cannata, 57 anni, di Pietraperzia, in provincia di Enna, e di sei suoi familiari, alcuni dei quali nati e residenti non più in Sicilia ma nel Milanese, tra Cernusco sul Naviglio e Melzo. Felice Cannata è stato già condannato per associazione a delinquere di stampo mafioso nell’ambito dell’inchiesta della Guardia di Finanza nissena cosiddetta “Triskelion”. Lui, Cannata, sarebbe affiliato alla famiglia mafiosa di Pietraperzia, presunto incaricato a riciclare capitali illeciti in attività produttive nel Nord Italia, e in particolare nel settore della compravendita di automobili di grossa cilindrata. E in tale contesto, da imprenditore, ha subito una condanna per dichiarazione fraudolenta tramite uso di fatture per operazioni false o inesistenti. Nel dettaglio, al nucleo familiare dei Cannata sono stati sequestrati un’azienda agricola, un’impresa individuale, 182 ettari circa di terreno, 22 fabbricati e 11 beni mobili tra cui macchine agricole e mezzi di produzione. E poi 46 conti correnti e disponibilità finanziarie, per un valore complessivo di 10 milioni di euro circa. Alcune attività di sequestro sono state compiute nel corso di perquisizioni all’interno di immobili in uso ai Cannata, avvalendosi del prezioso contributo del cash dog, e del suo fiuto calamita del denaro contante.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

In Sicilia positivi tornano a crescere, è prima

Sono 133 i nuovi positivi al Covid19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore su 13.310 tamponi processati, con una incidenza che risale allo...

Agrigento, la Provincia premia i volontari anti-covid

Ad Agrigento, domani, mercoledì 23 giugno, alla Provincia, nella Sala Giglia, alle ore 16, saranno consegnati gli attestati di riconoscimento alle associazioni di Protezione...

Agrigento, Miccichè accoglie le dimissioni di Costanza Scinta. Intervista al Vg

Al Comune di Agrigento, dopo averle congelate, il sindaco, Franco Miccichè, ha adesso accolto e protocollato le dimissioni dell’assessore ai lavori pubblici, Antonino Costanza...

‘Servire Agrigento’: “In città una scultura per Marco Pantani”

Il coordinatore provinciale del movimento “Servire Agrigento”, Raul Passarello, ha proposto al sindaco Miccichè di promuovere un concorso di idee per la realizzazione di...

Recent Comments