Home Flash Sicilia, il caso Antoci

Sicilia, il caso Antoci

In via Isidoro Carini a Palermo, dopo l’agguato mortale al prefetto Dalla Chiesa, una mano ignota scrisse su un muro: “Qui è morta la speranza dei siciliani onesti”. Il 3 settembre del 1982. Se bisogna trarre insegnamento dalla storia, allora in Sicilia forse si è imparato poco o nulla. E’ unanime il coro di critiche e di riserve espresso dopo la revoca dell’incarico a Giuseppe Antoci, presidente del Parco dei Nebrodi, scampato, tra l’altro, miracolosamente ad un agguato a colpi d’arma da fuoco, e baluardo di legalità e di garanzia in un territorio ad elevata densità criminale e mafiosa. Lo stesso Antoci commenta: “Perché questa fretta con un presidente che scade tra sei mesi? A chi si doveva dare il segnale subito in maniera così urgente? Qualcuno ha brindato, certamente non hanno brindato le persone perbene. Musumeci non sta certamente dalla mia parte. E’ lo Stato in Sicilia e lo Stato non deve pensare alle appartenenze politiche. Per prima cosa lo Stato deve tutelare le persone come me. È un fatto politico che ovviamente dà un segnale forte e chiaro a certi ambienti”.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Paolo Cilona, dalla fondazione di Akragas ai giorni nostri. Intervista al Vg

Ad Agrigento, domani, sabato 26 giugno, a Casa Sanfilippo, nella Valle dei Templi, alle ore 18, il professor Paolo Cilona presenterà il suo ultimo...

“Girgenti Acque”, perchè è contestato il furto aggravato

Nell’ambito dell’inchiesta cosiddetta “Waterloo” a carico di Girgenti Acque, la Procura di Agrigento contesta ad alcuni degli indagati l’ipotesi di reato di furto aggravato...

“Girgenti Acque”, presunti guadagni indebiti falsando i dati

Dall’inchiesta cosiddetta “Waterloo” a carico di Girgenti Acque non emerge soltanto, come già pubblicato, che la depurazione delle acque reflue non sarebbe stata effettuata...

Allarme metadone a Ribera

A Ribera è allarme metadone. Durante la settimana, prima sulla spiaggia a Seccagrande e poi alla foce del fiume Magazzolo alcuni bagnanti hanno rinvenuto...

Recent Comments