Home Cronaca Il Consiglio di Stato dispone lo scorrimento della graduatoria per l'ammissione alle...

Il Consiglio di Stato dispone lo scorrimento della graduatoria per l’ammissione alle scuole di specializzazione

L’avvocato Girolamo Rubino
La dottoressa L L, sono le iniziali del nome, 27 anni, di Cammarata, ha partecipato alla procedura concorsuale per l’ammissione alle scuole di specializzazione dell’Area sanitaria; nel mese di dicembre 2017 l’Amministrazione pubblicava la graduatoria di merito, collocando la dottoressa cammaratese in posizione non utile ai fini dell’ammissione ad alcuna scuola. Ma alcuni degli ammessi rinunciavano ai posti ottenuti, che conseguentemente rimanevano vacanti ed il bando non prevedeva alcuna utilizzazione e/o scorrimento delle graduatorie, provocando così l’inutilizzazione di numerosi posti rimasti vacanti; pertanto la dottoressa cammaratese proponeva un ricorso giurisdizionale, con il patrocinio degli avvocati Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia, contro il Ministero dell’Istruzione, per l’annullamento, previa sospensione, del dando di concorso, nonchè per l’accertamento del diritto ad essere ammessa, eventualmente anche in soprannumero, ad uno dei corsi di specializzazione indicati nell’istanza di partecipazione. In particolare gli avvocati Rubino e Impiduglia hanno censurato il bando laddove non ha previsto la possibilità di disporre lo scorrimento e/o l’utilizzazione della graduatoria ; ed invero si è verificata la vacanza di una serie di posti inizialmente assegnati ad altri vincitori che non avevano iniziato poi la frequenza delle attività didattiche in diverse discipline ed in diverse sedi, molte delle quali in Sicilia. Pertanto gli avvocati Rubino e Impiduglia , richiamando precedenti giurisprudenziali in termini, hanno rivendicato la garanzia del diritto allo studio, sancito dall’articolo 34 della Costituzione, che porta a privilegiare la tesi dello scorrimento degli studenti non utilmente collocati in graduatoria,in applicazione dei canoni di logica e di ragionevolezza dell’operato della pubblica amministrazione. Il Consiglio di Stato, Sezione sesta, condividendo le censure formulate dagli avvocati Rubino e Impiduglia, ha accolto l’istanza cautelare avanzata nell’interesse della dottoressa cammaratese, disponendo la riapertura dello scorrimento delle graduatorie dei candidati all’ammissione alle scuole di specializzazione sui posti eventualmente disponibili nelle sedi richieste, secondo l’ordine di priorità. Pertanto la dottoressa cammaratese, in esecuzione della pronunzia cautelare resa dal Consiglio di Stato, verrà ammessa ad un scuola di specializzazione sui posti disponibili in una delle sedi richieste, secondo l’ordine di priorità.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Emittenti radiotelevisive in difficoltà. Rea scrive al Ministro (video)

Emittenti radiotelevisive in difficoltà: lettera della Rea (Radiotelevisioni europee associate) al ministro per la Comunicazione. I dettagli nel video

“Hanno pagato la tassa di stazionamento oppure no?”

Il vice presidente provinciale del Codacons di Agrigento, Giuseppe Di Rosa, ha diffuso delle foto a testimonianza – a suo avviso – di quanto...

Uno per droga e tre per aggressione

Quattro arresti dei Carabinieri della Compagnia di Licata: un ragazzo di 19 anni ammanettato per droga, e tre suoi familiari per aggressione ai militari. A...

Porto Empedocle: iniziano lavori per rendere agibile lo stadio Collura. Intervista a Carmina al Vg

Al via oggi i lavori per rendere agibile lo stadio Collura di Porto Empedocle. Sopralluogo stamani del sindaco,Ida Carmina, accompagnata per l'occasione dalla vicesindaco Libra...

Recent Comments