Home Politica La Corte dei Conti boccia la Regione (video)

La Corte dei Conti boccia la Regione (video)

Altri dettagli sulla bocciatura del rendiconto 2017 della Regione da parte della Corte dei Conti di Sicilia. E la replica di Musumeci.

Secondo quanto emerso dalla relazione della Corte dei Conti di Sicilia sul rendiconto generale per l’esercizio 2017 della Regione Sicilia, il bilancio della Regione dovrà essere sottoposto ad un’apposita manovra correttiva allorchè ricorre un “peggioramento del risultato di amministrazione rispetto al 2016”. La Corte dei Conti aggiunge: “Ricorre anche un peggioramento della situazione contabile degli enti locali siciliani, pregiudicando il mantenimento degli equilibri di bilancio. La gestione delle spese è orientata alla spesa corrente e vi è una bassissima propensione agli investimenti. Non è poi chiaro il rapporto finanziario con le società partecipate, tra inadempienze e lacune che hanno compromesso la veridicità e l’integralità delle risultanze contabili. Sono in flessione le entrate ordinarie mentre appare trascurata la gestione del patrimonio contabile. E segna un arresto la riduzione della spesa per il personale della Regione siciliana. Il personale è lievemente diminuito ma resta sempre il più alto d’Italia: un quarto dei dipendenti di tutte le Regioni. Troppi anche i dirigenti: alla Regione ce n’è uno ogni 10 impiegati. Il servizio sanitario regionale ha compiuto sforzi rilevanti per un graduale rientro dai debiti ma non bastano per migliorare l’efficienza della spesa, razionalizzare l’impiego del personale e rimodulare i servizi ospedalieri. Infine, la gestione dei fondi europei è in allarmante ritardo. Si profila quindi il rischio di una consistente perdita di risorse finanziarie, con un ulteriore incremento delle differenze economiche territoriali con il resto del Paese, ed una mancata crescita delle imprese, dell’apparato produttivo regionale e delle famiglie”. E il presidente della Regione, Nello Musumeci, replica: “La Corte dei conti ha messo in chiaro le poche luci e le molte ombre della situazione contabile del governo Crocetta per il 2017. Abbiamo la responsabilità di prendere atto delle cose che non vanno, proprio per porre ordine ai conti della Regione. E’ stata richiamata l’attenzione dei magistrati contabili sulla realtà delle società partecipate, serve maggiore controllo da parte della Regione. Dobbiamo smetterla di tenere in vita enti che non producono alcuna utilità e dobbiamo tutelare le risorse umane e riconvertirle. Dobbiamo inoltre abbandonare una logica del passato secondo la quale la Regione deve essere utilizzata come una sorta di bancomat. Ogni ente della Sicilia, piccolo o grande, deve adoperarsi per produrre ricchezza sul territorio altrimenti diventa un cancro e il cancro va estirpato”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Fondi “covid” per le Asp siciliane

Incidenza dei positivi in Sicilia al 2,3%. Sempre più non vaccinati tra i ricoverati. Stanziati oltre 28 milioni di euro per le Aziende sanitarie...

Molestie, anche a sfondo sessuale: denunciati due tunisini ad Agrigento

I Carabinieri hanno denunciato a piede libero alla Procura di Agrigento, per l’ipotesi di reato di molestie sessuali, due tunisini, che sono fuggiti del...

“Incendi”, le opposizioni incalzano il governo

Movimento 5 Stelle, Partito Democratico e Cento Passi replicano all’assessore Cordaro e intervengono nel merito della gestione dell’emergenza incendi. I dettagli. L’arringa difensiva dell’azione di...

“Disabile vessato”, chiesta condanna per due coniugi di Naro

Ad Agrigento, al palazzo di giustizia, il pubblico ministero, Gloria Andreoli, a conclusione della requisitoria, ha proposto al tribunale la condanna di una coppia...

Recent Comments