Home Cronaca La Cassazione nega la detenzione domiciliare a Giovanni Brusca

La Cassazione nega la detenzione domiciliare a Giovanni Brusca

La Cassazione ha risposto no alla concessione della detenzione domiciliare all’ex boss poi pentito, Giovanni Brusca. Secondo i giudici della Cassazione “il ravvedimento non può essere presunto sulla base della sola collaborazione e dell’assenza di attuali collegamenti con la mafia, ma richiede ulteriori, specifici, elementi e una maggiore attenzione verso le vittime”. Dunque la Suprema Corte ha confermato quanto già stabilito nell’ottobre scorso dal Tribunale di Sorveglianza di Roma. Giovanni Brusca sconta una condanna a 30 anni che scade nel 2022, e non l’ergastolo in base ai benefici riconosciuti per la sua collaborazione.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Cga: ok a ricorso Rino Cirami. Ancora condannato Comune Terme Vigliatore

Nel 2014, il dott. Melchiorre Cirami, magistrato in quiescenza ed ex senatore della Repubblica, già nominato presidente e poi commissario straordinario con funzioni di...

Sentenza “Trattativa”, l’intervento di Cafiero De Raho

Il procuratore nazionale antimafia, Federico Cafiero De Raho, è intervenuto a seguito della sentenza d’Appello emessa a Palermo al processo sulla presunta “trattativa” Stato-mafia,...

Docente no-vax positivo al Covid a Sciacca, otto classi a casa

A Sciacca coinvolge 8 classi dell’istituto comprensivo “Mariano Rossi” l’accertata positività di un docente di Religione, dichiaratamente no-vax, come rivelano i post pubblicati sulla...

Incidente sul lavoro, morto un allevatore di Canicattì

A Messina, in ospedale, è morto Giuseppe Canicattì, 48 anni, di Canicattì, allevatore. Lui è stato ricoverato in coma da quasi due settimane dopo...

Recent Comments