Home Cronaca Atti intimidatori tra Canicattì, Ribera e Burgio

Atti intimidatori tra Canicattì, Ribera e Burgio

Atti intimidatori sono stati compiuti a Canicattì, a Ribera e a Burgio.

A Canicattì la testa di un ovino mozzata con in bocca una cartuccia calibro 12 è stata trovata dentro la propria automobile, con il vetro sfondato, da una guardia giurata di 40 anni.

A Ribera al responsabile di uno degli uffici del Consorzio di bonifica Agrigento 3 è stata recapitata una busta anonima con dentro il ritaglio di un articolo stampa dello scorso 22 novembre sull’intimidazione, una busta con proiettili, subita dal direttore del consorzio di bonifica Sicilia Occidentale Giovanni Tomasino.

A Burgio ancora ignoti hanno imbrattato di vernice blu l’automobile, posteggiata sotto l’abitazione, del presidente del consiglio comunale, Vito Ferrantelli, già sindaco di Burgio per 10 anni e dirigente scolastico.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

In Sicilia positivi tornano a crescere, è prima

Sono 133 i nuovi positivi al Covid19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore su 13.310 tamponi processati, con una incidenza che risale allo...

Agrigento, la Provincia premia i volontari anti-covid

Ad Agrigento, domani, mercoledì 23 giugno, alla Provincia, nella Sala Giglia, alle ore 16, saranno consegnati gli attestati di riconoscimento alle associazioni di Protezione...

Agrigento, Miccichè accoglie le dimissioni di Costanza Scinta. Intervista al Vg

Al Comune di Agrigento, dopo averle congelate, il sindaco, Franco Miccichè, ha adesso accolto e protocollato le dimissioni dell’assessore ai lavori pubblici, Antonino Costanza...

‘Servire Agrigento’: “In città una scultura per Marco Pantani”

Il coordinatore provinciale del movimento “Servire Agrigento”, Raul Passarello, ha proposto al sindaco Miccichè di promuovere un concorso di idee per la realizzazione di...

Recent Comments