Home Cronaca Confiscati 200 mln agli eredi dell'imprenditore Rappa

Confiscati 200 mln agli eredi dell’imprenditore Rappa

La Direzione investigativa antimafia e la sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo hanno confiscato beni per oltre 200 milioni di euro agli eredi dell’imprenditore Vincenzo Rappa, deceduto nel 2009 all’età di 87 anni. Secondo gli inquirenti, “Rappa, pur non essendo organico a Cosa Nostra le avrebbe fornito un contributo concreto, specifico e volontario che ha permesso di consolidare l’apparato strutturale dell’associazione criminale”. Vincenzo Rappa è stato condannato con sentenza definitiva nel 2004 dalla Corte d’Appello di Palermo per concorso esterno in associazione mafiosa e riciclaggio aggravato. Tra gli immobili sequestrati a Palermo vi sono anche Palazzo Benso, costruito nel ‘700, oggi sede del Tar, poi l’edificio che ospita il Cnr, il Consiglio nazionale di ricerca, e una villa di 2.300 metri quadri nel centro di Palermo. Il provvedimento di confisca comprende anche l’intero capitale sociale e relativo compendio aziendale di 3 società di capitali attive nel comparto delle costruzioni edilizie e nel settore finanziario, una società di persone, quote in partecipazioni societarie di una società di capitali, 183 immobili, un intero edificio di otto piani, rapporti bancari e disponibilità finanziarie.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Incidente mortale a Sciacca: muore un uomo di Canicattì

Un’autovettura Mercedes, per cause ancora in corso d’accertamento, è precipitata dal viadotto del torrente Bagni, a poche centinaia di metri dall’abitato di Sciacca. Il...

Covid: in Sicilia 183 nuovi positivi, cinque i decessi

Sono 183 i nuovi positivi al Covid 19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, su 13.525 tamponi processati, con una incidenza che torna...

Il Consorzio Universitario di Agrigento ospita Aldo Cazzullo

Nell’ambito delle iniziative culturali promosse dal Consorzio universitario di Agrigento, lunedì prossimo, 21 giugno, alle ore 10:30, nell’auditorium “Rosario Livatino”, il Consorzio, in collaborazione...

Truffa on line a danno della parrocchia di Calamonaci, denunciato

I Carabinieri della stazione di Calamonaci, in provincia di Agrigento, dopo avere ricevuto la querela da parte di un giovane di 20 anni attivo...

Recent Comments