Home Cronaca "Discarica Camastra", dissequestrati i beni di Pasquale Di Silvestro. I dettagli

“Discarica Camastra”, dissequestrati i beni di Pasquale Di Silvestro. I dettagli

L’avvocato Alessandro Baio
La sezione per il riesame dei provvedimenti restrittivi della libertà personale e dei sequestri del Tribunale di Palermo, in accoglimento dell’appello cautelare proposto dagli avvocati Alessandro Baio e Matteo Scarlata, ha disposto il totale dissequestro dei beni personali del signor Pasquale Di Silvestro, direttore tecnico della discarica per rifiuti speciali non pericolosi gestita dalla A&G s.r.l. sita nel comune di Camastra. Di Silvestro ha svolto tale qualifica dal mese di gennaio 2015 sino al sequestro dell’impianto avvenuto nel mese di gennaio 2017. Alla base delle motivazioni dell’ordinanza del dissequestro vi è la dimostrata insussistenza del fumus commissi delicti per l’ipotesi del delitto di traffico illecito di rifiuti già punito dall’art. 260 del Testo Unico Ambientale relativo ad alcuni lotti di rifiuti smaltiti a Camastra negli anni di direzione tecnica dello stesso Di Silvestro. Il Tribunale, in particolare, ha accertato che dall’esame dei verbali analitici acquisiti agli atti è emersa la conferibilità dei rifiuti nella discarica di Camastra. Anche dal contenuto delle intercettazioni, delle quali la difesa ha fornito nei propri scritti difensivi l’interpretazione poi accolta dai giudici dell’Appello, è emerso che Pasquale Di Silvestro non ha posto in essere alcuna forma di pressione nei confronti dei laboratori incaricati di svolgere le analisi, ma semmai dei meri rilievi di natura tecnica sulla correttezza delle analisi svolte. Il provvedimento del Tribunale ha, dunque, ritenuto carente la dimostrazione dell’esistenza, durante la gestione del Di Silvestro, della condotta illecita ipotizzata di conferimento in discarica di rifiuti non consentiti. Altro aspetto preso in considerazione dall’ordinanza è la positiva dimostrazione della legittima provenienza dei beni di Pasquale Di Silvestro oggetto di sequestro, sia con riferimento agli immobili che alle movimentazioni bancarie, e dunque l’insussistenza di qualsiasi sospetto di profitto illecito.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Covid: in Sicilia 85 i nuovi positivi, due i decessi

Sono 85 i nuovi positivi al Covid19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore su 16.096 tamponi processati, con una incidenza che scende allo...

“Servizio non soddisfacente”, una famiglia non paga il contro in un agriturismo

A Caltanissetta, in un agriturismo, è accaduto che una famiglia, che aveva appena festeggiato la prima comunione della figlia, ha ritenuto non soddisfacente il...

Il Giudice del Lavoro di Sciacca riconosce un risarcimento ad un forestale di Burgio

Nel lontano 1996, il Legislatore Regionale, al fine di soddisfare le esigenze di conservazione e difesa del patrimonio boschivo, aveva provveduto a creare dei...

La pandemia coronavirus nell’Agrigentino, i dati in dettaglio

La pandemia coronavirus nella provincia agrigentina, e i dati in dettaglio secondo il bollettino quotidiano dell’Azienda sanitaria provinciale. Sono 10 i nuovi casi positivi...

Recent Comments