Home Cronaca Il pentimento di un boss della Cupola (video)

Il pentimento di un boss della Cupola (video)

Collabora con la Giustizia Francesco Colletti, il boss che, intercettato, ha svelato la ricostituzione della Cupola palermitana dopo la morte di Riina. I familiari hanno rifiutato la protezione.

Francesco Colletti

Lo scorso 4 dicembre 2018 i Carabinieri del Comando provinciale, capitanati dal colonnello Antonio Di Stasio, e la Procura antimafia di Palermo, hanno arrestato 46 indagati nell’ambito dell’inchiesta cosiddetta “Cupola 2.0”, sulla presunta ricostituzione della Cupola di Cosa Nostra siciliana dopo la morte di Totò Riina. Lo scorso 29 maggio nel Palermitano si sarebbe riunita la Cupola, ovvero la commissione provinciale di Cosa Nostra, e ciò non è più accaduto dal 1993, da quando è stato arrestato Totò Riina, adesso defunto. A presiedere la commissione sarebbe stato il più anziano dei capimafia in libertà, il gioielliere Settimo Mineo, 80 anni, arrestato il 4 dicembre insieme agli altri 45 che sarebbero parte di quattro mandamenti mafiosi. In particolare Settimo Mineo sarebbe il capo a Pagliarelli, Gregorio Di Giovanni a Porta Nuova, Francesco Colletti a Bagheria-Villabate, e Filippo Bisconti a Misilmeri-Belmonte Mezzagno. La riunione della commissione provinciale di Cosa Nostra è stata scoperta perché i Carabinieri hanno registrato una conversazione in automobile tra Francesco Colletti e il suo autista, poche ore dopo il vertice mafioso. E Francesco Colletti si è espresso così: “Si è fatta comunque una bella cosa.. per me è una bella cosa questa.. molto seria… molto…con bella gente.. bella! grande! gente di paese.. gente vecchi gente di ovunque”. Ebbene, sono trascorsi non più di 20 giorni dalla retata, e Francesco Colletti, incastrato dall’intercettazione, ha saltato il fosso e collabora con la Giustizia. I Carabinieri hanno offerto la protezione ai familiari ma hanno rifiutato, a testimonianza della loro distanza dalla scelta di Colletti, 50 anni. È stato lui, inconsapevolmente, a raccontare della riorganizzazione della Cupola palermitana. La sua automobile Fiat Panda è stata imbottita di microspie. E Colletti ha svelato i particolari del summit del 29 maggio, a cui avrebbero partecipato, insieme a Colletti, gli stessi capi mandamento, Filippo Bisconti, Gregorio Di Giovanni e Settimo Mineo. La riunione si è svolta in un luogo non ancora identificato, e probabilmente sarà Francesco Colletti a rivelarne, innanzi ai magistrati, i dettagli. Secondo gli indaganti, Colletti sarebbe a conoscenza di tutti i boss ancora liberi, dei rapporti tra i mandamenti, e delle strategie del dopo Riina. Appena arrestato, in occasione dell’interrogatorio di garanzia, Francesco Colletti è apparso molto provato. Ha raccontato di non dormire da giorni, di non essere pronto, e si è avvalso della facoltà di non rispondere. Forse sarebbe stato in maturazione il proposito e il convincimento a collaborare con la Giustizia. E così è stato.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Dalla Questura di Agrigento raffica di misure preventive

Su proposta del questore di Agrigento, Rosa Maria Iraci, la Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo ha applicato la sorveglianza speciale per...

A Ribera 269 grammi di cocaina, arrestato

A Ribera i poliziotti della Squadra Mobile di Agrigento hanno arrestato ai domiciliari un uomo di 40 anni in flagranza di reato di...

Domani La7 ospita Agrigento, Realmonte e Palma di Montechiaro

Domani, domenica 20 giugno, su La7, alle ore 14, alla ribalta di una nuova puntata di "Bell'Italia in Viaggio", a cura di Fabio Troiano,...

Incidente stradale a Palermo, morto un centauro di 31 anni

Incidente stradale mortale nottetempo, intorno alla mezzanotte, a Palermo, in via Oreto. E’ morto Gaetano Lo Verso, 31 anni, giunto già in arresto cardiaco...

Recent Comments