Home Cronaca "Montante", il poliziotto De Angelis confessa (video)

“Montante”, il poliziotto De Angelis confessa (video)

Il funzionario di Polizia alla Questura di Palermo, Marco De Angelis, ammette parte delle sue responsabilità al processo in abbreviato a Caltanissetta sul presunto “Sistema Montante”.

Marco De Angelis

Nell’ambito dell’inchiesta cosiddetta “Double Face”, che ha provocato l’arresto, tra gli altri, dell’ex numero 1 di ConfIndustria Sicilia, Antonello Montante, uno degli imputati, giudicati in abbreviato, ha ammesso alcune ipotesi di reato che gli sono contestate. Si tratta di un poliziotto che sarebbe stato coinvolto nella tentacolare rete di rapporti con politici, uomini dei servizi segreti e delle forze di polizia cucita e ricamata per ottenere e scambiare informazioni riservate. E’ Marco De Angelis, 54 anni, funzionario della Questura di Palermo, che già lo scorso maggio, dopo l’arresto ai domiciliari, ha riconosciuto delle responsabilità personali alla giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Caltanissetta, Maria Carmela Giannazzo, ed al pubblico ministero Maurizio Bonaccorso. Marco De Angelis è imputato di associazione a delinquere, corruzione, accesso abusivo al sistema informatico e rivelazione di atti d’ufficio. De Angelis ha negato gli addebiti del reato associativo e corruttivo, e adesso ha confermato le proprie dichiarazioni in dibattimento, a Caltanissetta, innanzi alla giudice per le udienze preliminari del Tribunale, Graziella Luparello. E alle domande del pubblico ministero, Bonaccorso, il poliziotto De Angelis ha risposto: “Sì, ho effettuato degli accessi abusivi alla banca dati Sdi (acronimo di Sistema di indagine) in uso alle forze dell’ordine. Ho violato il database su richiesta del mio ex collega Diego Di Simone, responsabile della sicurezza di Confindustria, il quale voleva fare bella figura con il suo capo, che era per l’appunto Antonello Montante”. Tali informazioni sarebbero servite per imbastire dei presunti dossier a carico ed a ricatto degli spiati. E tra gli spiati vi sarebbero stati l’ex assessore regionale e magistrato Nicolò Marino, e l’attuale vice presidente della Regione, Gaetano Armao. De Angelis ha affermato di non conoscere né Marino né Armao. Poi ha aggiunto: “Ho incontrato Montante in un paio di occasioni, sono stati incontri brevissimi. Non è vero che il mio trasferimento da Milano a Palermo, risalente allo scorso febbraio, è avvenuto grazie all’interessamento di Montante, ma dopo aver superato un regolare concorso interno”. La prossima udienza, per il controesame di De Angelis, è in calendario lunedì 7 gennaio.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Martello: “Ridurre il costo dei biglietti dell’aliscafo”

Bisogna ridurre il costo dei biglietti dell’aliscafo diretto a Lampedusa e Linosa per incentivare il turismo: in proposito il sindaco, Totò Martello, si è...

“Tante case tante idee” rilancia l’allarme crisi idrica ad Agrigento

L’associazione “Tante case tante idee” di Agrigento, presieduta da Domenico Vecchio, dopo un precedente intervento alcuni giorni addietro, adesso ha rilanciato l’allarme per la...

“Diffamazione”, assolto il deputato regionale Sergio Tancredi

La Corte d’Appello ha assolto il deputato regionale, Sergio Tancredi, imputato di diffamazione a danno dell’ex collega Antonio Venturino, già vice presidente dell’Assemblea Regionale...

Denise: ex pm Angioni indagata per false dichiarazioni

L'ex pubblico ministero di Marsala, Maria Angioni, tra le prime che indagò sulla scomparsa, l’1 settembre del 2004, a Mazara del Vallo, ...

Recent Comments