HomeCronaca"Demolizioni", scagionato il sindaco di Palma di Montechiaro, Castellino (video)

“Demolizioni”, scagionato il sindaco di Palma di Montechiaro, Castellino (video)

Il Tribunale di Agrigento dispone il non luogo a procedere a favore del sindaco di Palma di Montechiaro, Stefano Castellino, imputato di non avere demolito gli immobili abusivi.

Stefano Castellino
Lui, il sindaco di Palma di Montechiaro Stefano Castellino – appena il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, ha sentenziato che non si sarebbe proceduto penalmente a suo carico allorchè non avrebbe adempiuto alle demolizioni di immobili abusivi imposte dalla Procura – ha commentato: “Sono sollevato. Ho sempre avuto fiducia nella giustizia e nell’autorevolezza del giudice. Vado avanti per la mia strada, soddisfatto di questa sentenza che riconosce la mia trasparenza. Le demolizioni vanno avanti, non le ho affatto bloccate. Ho solo dato un indirizzo politico diverso che adesso sarà portato avanti dagli uffici”. E i difensori del sindaco Castellino, gli avvocati Santo Lucia e Vincenzo Alesci, confermano: “Sì, il sindaco ha solo dato un indirizzo politico diverso, tanto che nelle prossime settimane anche a Palma di Montechiaro inizieranno le demolizioni”. Stefano Castellino è comparso al cospetto di coloro che amministrano la Giustizia in nome del Popolo Italiano imputato, tra l’altro, di abuso d’ufficio e omissione di atti di ufficio per avere disatteso il protocollo, stipulato dal suo predecessore, il sindaco Pasquale Amato poi dimessosi, con la Procura della Repubblica di Agrigento, per la demolizione di immobili abusivi. E ciò per procacciare a suo favore il consenso elettorale. L’11 ottobre del 2017 i Carabinieri della sezione di Polizia Giudiziaria alla Procura di Agrigento hanno notificato un avviso di garanzia al sindaco, ed ex consigliere e assessore provinciale, Stefano Castellino. I magistrati capitanati da Luigi Patronaggio hanno contestato al sindaco di Palma di Montechiaro “l’avere indebitamente omesso di procedere alle demolizioni degli immobili abusivi con sentenza definitiva, da demolire senza ritardo”. Lui, il sindaco, nonostante i solleciti, non avrebbe proseguito le demolizioni intraprese dal suo predecessore, Pasquale Amato, e poi dal successivo commissario, Antonino La Mattina. Invero, secondo quanto sostenuto dal sindaco, lui, Castellino, avrebbe ritardato solo per accertare la disponibilità finanziaria nel bilancio al fine di procedere. Infatti, dopo essere stato eletto a giugno 2017 e indagato ad ottobre 2017, si è subito giustificato così: “Sono sorpreso. Perché avviene tutto nel momento in cui la Provincia di Agrigento sta per ultimare la gara per aggiudicare gli interventi di demolizione. Sono anche rammaricato e amareggiato perché, dimostrando di amare la mia terra e la mia comunità, sono andato incontro a tutto questo. Sono un uomo dello Stato, è vero, ma sono anche un uomo del popolo. E in 4 mesi d’amministrazione non ci si poteva aspettare che risolvessi problemi che si trascinano da circa 30 anni. Avevo espresso tutte le mie perplessità sulla tenuta del bilancio, ma tali perplessità sono state fugate dal ragioniere capo del Comune e, pertanto, siamo andati avanti con la gara d’appalto per le demolizioni degli immobili abusivi. Infatti, quando mi sono insediato ho bloccato tutte le spese già preventivate e con ripercussioni sul bilancio, comprese, di conseguenza, le spese per le demolizioni”.

Angelo Ruoppolo
Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, con Striscia la notizia su Canale 5, con Radio 105 nello Zoo di Radio 105 e Rebus su Rai 3. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al giugno 2023 quasi 30 milioni di visualizzazioni complessive. Gli sono stati assegnati diversi premi tra cui: "Sipario d'Oro", "Alessio Di Giovanni", "Mimosa d'Oro", "Pippo Montalbano". Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments