Home Cronaca Depuratori Girgenti Acque ai Commissari (video)

Depuratori Girgenti Acque ai Commissari (video)

Il Tribunale di Agrigento ha dichiarato chiusa l’amministrazione giudiziaria dei depuratori di Girgenti Acque. Gli impianti affidati ai Commissari prefettizi.


Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Agrigento, accogliendo quanto richiesto dalla Procura, ha dichiarato chiusa l’amministrazione giudiziaria disposta nell’agosto 2017 per alcuni impianti di depurazione all’epoca gestiti da Girgenti Acque, e ne ha affidato, quindi, la gestione agli attuali Commissari straordinari, l’ingegnere Gervasio Venuti e l’avvocato Massimo Dell’Aira, nominati Commissari dal Prefetto a seguito della certificazione antimafia di natura interdittiva emessa nei confronti di Girgenti Acque il 16 novembre 2018. Si tratta, in particolare, degli impianti a servizio dei Comuni di Agrigento – Villaggio Mosè – contrada Sant’Anna e Fontanelle, Canicattì, Licata, Cattolica Eraclea, Montallegro, Siculiana (ex EAS e Fossa delle Canne), Raffadali e Realmonte. Gli stessi impianti, nel periodo compreso tra febbraio e agosto 2016, sono stati sottoposti a sequestro preventivo e quindi restituiti a Girgenti Acque quale gestore del servizio idrico, con facoltà d’uso e con l’osservanza di specifiche disposizioni da attuare entro un termine prestabilito. Tuttavia, la gestione del concessionario Girgenti Acque, in pendenza del termine assegnato, non ha sortito frutti positivi ma ha aggravato le carenze del sistema di gestione e controllo da parte della società. Pertanto, nel luglio 2017 il Giudice per le indagini preliminari ha attribuito l’amministrazione giudiziaria degli impianti alla Regione Siciliana – Dipartimento Regionale Acque e Rifiuti, che ha provveduto incaricando dell’incombenza propri dirigenti e funzionari. L’attuale decisione del Giudice di dichiarare chiusa l’amministrazione giudiziaria degli impianti di depurazione recepisce le considerazioni già espresse in proposito dalla Procura di Agrigento, ovvero: “Occorre sottrarre gli impianti in sequestro a Girgenti Acque in ragione dell’inettitudine della stessa all’ottemperamento delle prescrizioni conferite in sede di sequestro e, successivamente, atte a evitare la prosecuzione dei reati commessi mediante una gestione assente o, in frequenti occasioni, dannosa degli impianti. Ed è opportuno addivenire ad una gestione unitaria del servizio in capo ai Commissari straordinari nominati dal Prefetto, che hanno dato prova di assicurare la legittima ed efficace gestione del servizio idrico”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Covid: in Sicilia 263 i nuovi positivi, tre i decessi

Sono 263 i nuovi positivi al Covid19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, su 13.929 tamponi processati, con una incidenza al 1,8%. La...

E’ morto il padre della collega giornalista Daniela Spalanca

E' morto a Grotte il padre della collega giornalista a Teleacras, scrittrice e insegnante Daniela Spalanca. Il dottore Gaspare Spalanca, pediatra e medico di...

Favara, “Meloni capovolta”, l’intervento dell’Udc

In riferimento al caso del manifesto con Giorgia Meloni commissionato da “Fratelli d’Italia” di Favara, e pubblicato sui social capovolto, il Coordinatore dell'Udc a...

Incidente stradale, morto uomo di 30 anni

Un incidente stradale lungo la statale 417 Catania – Gela, nei pressi di Caltagirone, ha provocato la morte di Mirko Di Dio, 30 anni,...

Recent Comments