Home Cronaca Mina anticarro tedesca scoperta nella spiaggia di Menfi

Mina anticarro tedesca scoperta nella spiaggia di Menfi

In provincia di Agrigento, sulla spiaggia di Menfi, a Lido Fiori, è stato scoperto un ordigno bellico tra la sabbia, a pochi centimetri di profondità. Si ritiene trattasi di una mina anticarro tedesca della seconda guerra mondiale. Il luogo è stato transennato dall’Ufficio circondariale marittimo di Sciacca in attesa dei rituali adempimenti da parte degli artificieri. Nessun pericolo ricorre per i bagnanti, che hanno continuato ad affollare la spiaggia. Sono stati alcuni bambini, scavando nella sabbia, a scoprire l’ordigno. E non è la prima volta. In tale litorale, infatti, l’esercito tedesco disseminò centinaia di mine in prossimità dello sbarco degli Alleati, nell’estate del 1943. Lo scorso anno, nello stesso tratto di spiaggia, sono stati trovati due ordigni dello stesso tipo. Uno di essi, scoperto sul fondale a pochi metri dalla riva, fu esploso in mare, in piena estate, e il boato fu avvertito da tutti i villeggianti di Lido Fiori.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

Most Popular

Covid: in Sicilia 183 nuovi positivi, cinque i decessi

Sono 183 i nuovi positivi al Covid 19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, su 13.525 tamponi processati, con una incidenza che torna...

Il Consorzio Universitario di Agrigento ospita Aldo Cazzullo

Nell’ambito delle iniziative culturali promosse dal Consorzio universitario di Agrigento, lunedì prossimo, 21 giugno, alle ore 10:30, nell’auditorium “Rosario Livatino”, il Consorzio, in collaborazione...

Truffa on line a danno della parrocchia di Calamonaci, denunciato

I Carabinieri della stazione di Calamonaci, in provincia di Agrigento, dopo avere ricevuto la querela da parte di un giovane di 20 anni attivo...

Sport, nuoto. Iniziano i corsi di nuoto dell’istruttore Interlici. Intervista al Vg

La pandemia covid ha bloccato per diversi mesi il nuoto. Finalmente, però, si riparte. Oggi al Videogiornale di Teleacras in onda un'intervista all'istruttore Interlici.

Recent Comments