Home Cronaca "Open Arms", trasbordo minori e ispezione

“Open Arms”, trasbordo minori e ispezione

Trasbordati 27 sedicenti minori dalla Open Arms. Esito negativo dell’ispezione sanitaria a bordo compiuta dalla Procura di Agrigento. La Spagna offre un porto di sbarco.


La Procura della Repubblica di Agrigento ha compiuto un’ispezione sanitaria, che si è protratta oltre 3 ore, a bordo della nave della ong spagnola Open Arms, ormeggiata a poco più di cento metri dalla costa di Lampedusa e carica di 107 migranti soccorsi lo scorso primo agosto a largo della Libia. Altri 27, sedicenti migranti minorenni non accompagnati, sono stati invece trasbordati sulle motovedette della Guardia costiera e della Guardia di finanza e condotti a terra, al molo Favarolo. Si tratta di 13 eritrei, un etiope, un nigeriano, un egiziano, 5 del Sudan, 2 del Chad, 2 del Gambia, uno del Mali, e uno del Ghana.

Tra i 27, di età dai 14 ai 17 anni, 8 hanno dichiarato dopo lo sbarco di essere maggiorenni: così ha reso noto il ministero dell’Interno. E secondo il responsabile del poliambulatorio di Lampedusa, Francesco Cascio, le condizioni di salute dei 27 sono buone, “tanto che – ha spiegato il medico ex presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana – all’arrivo in banchina sono stati visitati dallo staff medico e, non avendo alcuna patologia, sono stati condotti direttamente nell’hotspot dell’Isola”. Inoltre, dall’ispezione sanitaria a bordo della Open Arms, disposta dalla Procura di Agrigento, non sarebbero emerse particolari criticità igieniche e sanitarie tali da giustificare lo stato d’emergenza.

Nel frattempo, il premier spagnolo Pedro Sanchez ha annunciato di avere offerto il porto di Algeciras, in Andalusia, e poi la più vicina Palma di Maiorca, per lo sbarco dei migranti a bordo della nave Open Arms. E lo stesso Sanchez ha scritto su Twitter: “La Spagna agisce sempre nelle emergenze umanitarie. E’ necessario stabilire una soluzione europea, ordinata e di supporto, che guidi la sfida migratoria con i valori del progresso e dell’umanesimo dell’Unione Europea”. Roberto Gatti, presidente di Open Arms, ha risposto a Pedro Sanchez così: “Da Lampedusa ad Algeciras o a Palma di Maiorca ci sono diversi giorni di navigazione, ed è realmente inverosimile poter viaggiare con 107 persone a bordo in queste condizioni”.

Ancora nel frattempo l’Open Arms ha diffuso un messaggio e ha scritto: “Continua l’abuso di coloro i quali pretendono di coprire un fallimento politico provocando sofferenze non necessarie ai più deboli. 107 persone e 19 membri dell’equipaggio continuano a soffrire a bordo. Miserabile. Miserabile è chi utilizza 107 esseri umani ‘senza nome’ e dei volontari come ostaggi per fare propaganda xenofoba e razzista, complici tutti quelli che lo permettono e si prendono gioco del loro dolore”. E il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha replicato: “Da 18 giorni, invece di andare in un porto spagnolo, questi ‘signori’ tengono in ostaggio gli immigrati a bordo (fra cui finti malati e finti minorenni) solo per attaccare e provocare me e l’Italia. Non mi fate paura, mi fate pena. Io non mollo”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Dalla Questura di Agrigento raffica di misure preventive

Su proposta del questore di Agrigento, Rosa Maria Iraci, la Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo ha applicato la sorveglianza speciale per...

A Ribera 269 grammi di cocaina, arrestato

A Ribera i poliziotti della Squadra Mobile di Agrigento hanno arrestato ai domiciliari un uomo di 40 anni in flagranza di reato di...

Domani La7 ospita Agrigento, Realmonte e Palma di Montechiaro

Domani, domenica 20 giugno, su La7, alle ore 14, alla ribalta di una nuova puntata di "Bell'Italia in Viaggio", a cura di Fabio Troiano,...

Incidente stradale a Palermo, morto un centauro di 31 anni

Incidente stradale mortale nottetempo, intorno alla mezzanotte, a Palermo, in via Oreto. E’ morto Gaetano Lo Verso, 31 anni, giunto già in arresto cardiaco...

Recent Comments