Home Cronaca Mezzojuso: “Tutti a casa!” (video)

Mezzojuso: “Tutti a casa!” (video)

Il Consiglio dei ministri scioglie per infiltrazioni criminali il Comune palermitano di Mezzojuso, alla ribalta per il caso delle sorelle Napoli vessate dalla “mafia dei pascoli”.


Il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell’Interno, ha sciolto il consiglio comunale di Mezzojuso, in provincia di Palermo. Il provvedimento è frutto di accertati condizionamenti da parte delle locali organizzazioni criminali. E’ dunque applicato l’articolo 143 del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti locali: il governo Conte ha deliberato lo scioglimento per 18 mesi del Consiglio comunale di Mezzojuso e il contestuale affidamento dell’amministrazione del Comune ad una Commissione prefettizia. Dopo il caso delle intimidazioni alle sorelle Irene, Ina e Anna Napoli, imprenditrici agricole tormentate dal ricatto e dalla prepotenza della cosiddetta “mafia dei pascoli”, che vorrebbe appropriarsi delle loro terre, e ha scatenato una raffica di atti vandalici e attentati, lo scorso giugno il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, sollecitato dalla prefetto di Palermo, Antonella De Miro, ha inviato gli ispettori del ministero a Mezzojuso. E adesso, concluse le ispezioni, è stato accertato il rischio di infiltrazioni delinquenziali nel Municipio: “Tutti a casa, sindaco, assessori e consiglieri”. Una delle sorelle vessate dalla mafia, Irene Napoli, commenta: “Siamo soddisfatte della decisione del Consiglio dei ministri che costituisce un ulteriore riscontro su quanto noi abbiamo già denunciato e quanto noi abbiamo subito e che continuiamo ancora a subire”. E il difensore delle sorelle Napoli, l’avvocato Giorgio Bisagna, aggiunge: “Prendo atto della decisione del Consiglio dei ministri, che ha rilevato il contesto sociale in cui sono maturati i ripetuti episodi criminosi a danno delle mie assistite. E al contempo esprimo la mia forte preoccupazione in quanto tali episodi criminosi continuano a ripetersi, e auspico che a questo punto siano adottate misure incisive per la protezione delle mie clienti”. Annuncia invece ricorso contro il provvedimento di Roma il sindaco di Mezzojuso, Salvatore Giardina, che dichiara: “Mi riservo di conoscere i contenuti della relazione e le motivazioni che hanno portato a una tale decisione, e valutare successivamente il da farsi. Voglio rassicurare i cittadini di Mezzojuso perché restino fiduciosi nelle Istituzioni, sicuro che il nostro ordinamento legislativo garantisce strumenti e rimedi adeguati a far valere le nostre ragioni nelle sedi opportune. Ringrazio gli assessori e i consiglieri comunali ai quali non posso che confermare la fiducia che ho sempre in loro riposto per aver continuato ad amministrare questo comune, nonostante la denigratoria campagna mediatica della quale siamo stati oggetto, nell’esclusivo interesse dei cittadini di Mezzojuso. Se avessi avuto un qualsiasi motivo per ritenere di non aver svolto il mio compito in maniera assolutamente rispettosa delle leggi e delle istituzioni, non avrei esitato un attimo a dimettermi. E’ doveroso, in questo momento, avere il dovuto riguardo e rispetto della deliberazione assunta dal Governo”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Calcio, finale playoff Eccellenza: al via la vendita dei biglietti. Akragas-Sancataldese si giocherà a Mazara

La Società ASD Akragas 2018 comunica che da oggi, giovedì 17 giugno, a partire dalle ore 13, saranno disponibili ad Agrigento i biglietti per...

Fratelli d’Italia conferma che sosterrà il sindaco di Agrigento, Franco Micciché

Sostenendo al ballottaggio alle scorse amministrative il Sindaco Francesco Miccichè,  Fratelli d'Italia ha fatto una scelta precisa e consapevole che continuerà a sostenere con...

Covid: in Sicilia 228 nuovi positivi, nessuna vittima

Sono 228 i nuovi positivi al Covid19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, su 13.206 tamponi processati, con una incidenza che sfiora l'1,7%....

Peperoncino Rosso fa tappa in Svizzera – Il Ristorante Pizzeria Il Duetto dell’agrigentino, Vincenzo Palmeri, diventa un Ristorante Stellato

Un grande riconoscimento per il locale di Vincenzo Palmeri, che ha ottenuto il titolo di Chef Stellato. Il Duetto Palmeri si trova a Dorfstrasse...

Recent Comments