Home Cronaca Musumeci scrive a Conte (video)

Musumeci scrive a Conte (video)

“Bisogna scongiurare gravi tensioni sociali”: dopo la batosta dalla Corte dei Conti, Musumeci scrive a Conte. “Fondi a Comuni e Province, e debito a rate in 10 anni”.

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, è afflitto, peraltro nella sua Puglia, dalla crisi dell’Ilva di Taranto e dal crac della Banca popolare di Bari. E adesso ha ricevuto una lettera dalla Sicilia, dal presidente della Regione, Nello Musumeci, che invoca soccorso dopo la batosta del giudizio di parifica della Corte dei Conti. La Regione Sicilia nell’esercizio finanziario del 2019 ha da pagare 1 miliardo e 103 milioni di euro, e poi, entro il 2021, un altro miliardo di euro. Si tratta di una ipoteca disastrosa sulla legislatura in corso. Nel frattempo Comuni e Province affogano nel dissesto finanziario. Ed ecco perché il presidente della Regione ha impugnato carta e penna. “Caro presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, le scrivo – ecco le parole di Musumeci – per scongiurare gravi tensioni sociali già gravi in Sicilia. Occorre intervenire con la massima tempestività per consentire ai Comuni e alle Province di continuare a svolgere le proprie essenziali funzioni. E’ quindi urgentissimo che ai ministeri della Salute e dell’Econonomia, si possa sbloccare, a favore della Sicilia, la vicenda delle rate di mutuo per l’indebitamento sanitario, da 127 milioni di euro, mantenendo l’imputazione delle risorse al Fondo sanitario regionale. E poi, il giudizio di parifica del rendiconto della Corte dei Conti impone il ripianamento in tempi brevi di un disavanzo in gran parte ascrivibile, come precisato dalla stessa Corte, a esercizi passati e ad alcune partite finanziarie risalenti a 25 anni fa. E dunque, presidente Conte, le chiediamo un intervento diretto per l’inserimento dell’emendamento, già esaminato dalla commissione Bilancio del Senato e rinviato alla negoziazione bilaterale, relativo al ripianamento in 10 anni di tale disavanzo. E poi, la Regione, pur non avendo potestà legislativa in materia di finanza locale, da anni sostiene i Comuni e le Province con ingenti risorse a proprio carico. E quindi le chiediamo che, nel disegno di legge di bilancio statale, sia riportato da 80 a 100 milioni di euro lo stanziamento per le Province destinato a compensare il prelievo forzoso a cui ancora le stesse Province sono soggette per la compartecipazione al debito pubblico nazionale. Quindi 20 milioni di euro in più, ed è una somma valutata dalla Corte dei Conti come minimale per raggiungere l’obiettivo inserito nell’Accordo che Stato-Regione hanno stipulato lo scorso anno”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Violazione misure preventive, assolto empedoclino

La Corte d’Appello di Palermo, accogliendo le istanze del difensore, l’avvocato Davide Casà, ha assolto Giuseppe Angarussa, 37 anni, di Porto Empedocle, dall’imputazione di...

Furto rame, blitz a Palma di Montechiaro

A Palma di Montechiaro, lungo una strada campagnola, in contrada Ramalia, i poliziotti del locale Commissariato hanno sorpreso e sottoposto a controllo un’automobile e...

Marijuana a Licata, un arresto

A Licata i Carabinieri della locale Compagnia hanno arrestato un uomo di 27 anni, D T sono le iniziali del nome, sorpreso, in flagranza...

Omissione di soccorso a Porto Empedocle, denunciato

A Porto Empedocle, in via Garibaldi, il conducente di un’automobile Fiat 500 Abarth ha tamponato due automobili, una Fiat Punto e una Volkswagen Golf,...

Recent Comments