Home Cronaca Regione in prognosi riservata (video)

Regione in prognosi riservata (video)

Il destino finanziario della Regione e della legislatura appeso in bilico alla possibilità del pagamento a rate in 10 anni del disavanzo. I dettagli su quanto accade.


Il presidente della Regione, Nello Musumeci, e l’assessore all’Economia, Gaetano Armao, hanno incontrato i segretari regionali di Cgil, Cisl e Uil, Alfio Mannino, Sebastiano Cappuccio e Claudio Barone, e hanno ribadito che la salute finanziaria della Regione versa in condizioni gravissime, e che la prognosi è riservata. E la riserva è la speranza, sempre l’ultima a morire, che il governo nazionale conceda alla Sicilia di pagare il disavanzo in 10 anni, anziché, come pretende la Corte dei Conti, subito nella manovra correttiva 2019 di un miliardo e 103 milioni di euro, e poi un altro miliardo di euro entro la conclusione della legislatura, quindi il 2021. Poi Musumeci ha convocato la giunta urgentemente al fine di reperire, altrettanto urgentemente, circa 380 milioni di euro entro dicembre per raggiungere la cifra dell’1 miliardo e 103 milioni di euro da pagare entro il 2019 come imposto dalla sentenza di condanna della Corte dei Conti. Si attingerà dal fondo Enti Locali e del trasporto pubblico locale. In verità inizialmente sarebbero bisognati 300 milioni. Poi, invece, sono sopraggiunti altri 80 milioni di euro che sarebbero le rate di un mutuo sanitario del governo Crocetta che all’epoca fu trasferito al fondo sanitario nazionale e che adesso, dopo l’accertamento della Corte dei Conti, è stato invece restituito al mittente. Con tanti saluti. Nel frattempo sulla possibilità del pagamento rateizzato in 10 anni non sono poche le perplessità. Innanzitutto da parte della stessa Corte dei Conti che, in occasione del giudizio di parifica di venerdì scorso 13 dicembre, ha espressamente ritenuto non opportuna tale rateizzazione. E ha spiegato perché. Perché, dell’1 miliardo e 103 milioni di euro pretesi nell’esercizio finanziario del 2019, vi sono 336 milioni che avrebbero dovuto essere recuperati nel 2016, poi 187 milioni nel 2017, e poi, ancora, 580 milioni lo scorso anno 2018. Ecco perché i giudici contabili hanno ritenuto testualmente “insufficienti, se non elusive, le politiche di risanamento finanziario da parte del governo in carica”. Tuttavia l’assessore Gaetano Armao, che ribadisce la responsabilità di quanto accade al precedente governo Crocetta, confida che la commissione paritetica Stato – Regione, che è l’organo bilaterale di rappresentanza Roma – Palermo, decida diversamente dalla Corte dei Conti “perché – spiega Armao – la Corte dei Conti non ha espresso un giudizio d’illegittimità troncante sulla possibilità del ripianamento in 10 anni ma ha solo opposto delle ragioni di opportunità”. Al prossimo bollettino medico.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Covid: in Sicilia 119 i nuovi positivi, 6 i morti

Sono 119 i nuovi positivi al Covid19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore (ieri erano 158) su 16.962 tamponi processati, con una incidenza...

Mega appalto assegnato in Sicilia

Rete Ferrovie dello Stato ha aggiudicato oggi, per un importo di circa 640 milioni di euro, la gara d’appalto integrato per il raddoppio della...

Mafia: contributo Covid a 19 imprenditori già condannati

La Guardia di Finanza del Comando provinciale di Catania ha scoperto che 19 imprenditori, che avrebbero percepito il contributo covid a fondo perduto a...

Al Teatro “Pirandello”, l’evento “Dall’Antica Akragas all’Agrigento Innovativa”

Nella splendida cornice del Teatro Pirandello di Agrigento, venerdì 25 giugno alle ore 17.00, sarà presentato l'evento "Dall'Antica Akragas all'Agrigento Innovativa". Alla presenza di ...

Recent Comments