Home Cronaca Dalla Regione fondi per i Piani d'ambito idrico (video)

Dalla Regione fondi per i Piani d’ambito idrico (video)

L’assessore Pierobon ottiene dalla Giunta 2 milioni di euro per finanziare la redazione dei Piani d’ambito delle Assemblee territoriali idriche. I risvolti nell’Agrigentino.


Sono le Ati, le Assemblee territoriali idriche, a sovrintendere alla gestione del servizio idrico e fognario nelle province siciliane. Le Assemblee sono composte da tutti i sindaci dei Comuni compresi nella provincia. Sono le Ati, pertanto, a valutare e decidere come gestire il servizio idrico. Ebbene, le nove Ati siciliane, e in particolare l’Assemblea territoriale idrica di Agrigento, brancolano nel buio. Sì perché, ad esempio, l’Ati agrigentina ha deliberato la rescissione del contratto con il gestore privato Girgenti Acque, e poi ha deliberato che a gestire il servizio idrico non sarà più una società per azioni, un privato, ma un’Azienda speciale consortile formata dagli stessi Comuni consorziati. E poi però nulla. Al momento tutto è come prima, tranne che la società Girgenti Acque è commissariata e, quindi, la gestione del servizio è affidata a due commissari prefettizi, che sono l’ingegnere Gervasio Venuti e l’avvocato Giuseppe Dell’Aira. Venuti e Dell’Aira si avvalgono della struttura, del personale, dei mezzi e degli impianti di Girgenti Acque. Anche le bollette recapitate agli utenti sono ancora intestate a Girgenti Acque. Ecco perché, concretamente, l’Ati agrigentina, a parte le deliberazioni, non ha prodotto nulla di nuovo. Sono necessari i Piani d’ambito, reclamati dalla Regione. Si tratta dei progetti tramite cui le Ati indicano alla Regione come intendono procedere nella gestione del servizio idrico. Forse mancano i soldi per redigere i Piani d’ambito? Probabilmente. Ecco perché l’assessore regionale ai Servizi primari, Alberto Pierobon, annuncia che il governo Musumeci, accogliendo una sua proposta, ha finanziato con 2 milioni di euro la redazione dei Piani d’ambito delle Assemblee territoriali idriche. Il Piano d’ambito è fondamentale per effettuare gli investimenti di potenziamento delle reti idriche e fognarie. E in mancanza dei Piani, dal primo gennaio 2021 la Sicilia non potrà più attingere ai fondi europei per il periodo 2021-2027. Ecco perché l’assessore Pierobon ha proposto e ottenuto di anticipare alle Ati i soldi necessari per disegnare i Piani d’ambito. E lo stesso assessore Pierobon spiega: “Stiamo lavorando per mettere in condizione le Ati di entrare finalmente in funzione. Nei mesi scorsi, per la prima volta in Italia, abbiamo chiarito, insieme ad Anci Sicilia, Ordine Commercialisti e altri enti, che la Cassa depositi e prestiti può finanziare i Piani, e anche l’autorità di controllo, l’Arera, ha confermato l’ok. E’ stato un chiarimento di grande portata perché in questo modo si potranno ottenere le risorse per investire. Perché in Sicilia, è bene ricordarlo, l’acqua c’è, la risorsa idrica è presente, ma permangono ancora alcuni ostacoli. Nel frattempo con questi 2 milioni stanziati in Giunta acceleriamo il processo e interveniamo per rimuovere subito alcune criticità”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Mega appalto assegnato in Sicilia

Rete Ferrovie dello Stato ha aggiudicato oggi, per un importo di circa 640 milioni di euro, la gara d’appalto integrato per il raddoppio della...

Mafia: contributo Covid a 19 imprenditori già condannati

La Guardia di Finanza del Comando provinciale di Catania ha scoperto che 19 imprenditori, che avrebbero percepito il contributo covid a fondo perduto a...

Al Teatro “Pirandello”, l’evento “Dall’Antica Akragas all’Agrigento Innovativa”

Nella splendida cornice del Teatro Pirandello di Agrigento, venerdì 25 giugno alle ore 17.00, sarà presentato l'evento "Dall'Antica Akragas all'Agrigento Innovativa". Alla presenza di ...

Catanzaro e Ciancio: “La biblioteca dell’Ars è fruibile dal pubblico”

I deputati regionali del Partito Democratico, Michele Catanzaro, e Gianina Ciancio, del Movimento 5 Stelle, rispettivamente presidente e componente della Commissione vigilanza sulla Biblioteca...

Recent Comments