Home Cronaca “7 miliardi a rate in almeno 25 anni” (video)

“7 miliardi a rate in almeno 25 anni” (video)

Dalla manovra d’assestamento all’approvazione dell’Assemblea Regionale Siciliana emergono circa 7 miliardi di disavanzo dal 2014 in poi. Il piano di rateizzazione.


Dopo l’ok del governo nazionale al pagamento a rate in 10 anni del disavanzo della Regione, la Commissione Bilancio all’Assemblea Regionale Siciliana, presieduta da Riccardo Savona, ha approvato la manovra di assestamento del bilancio, adesso all’approvazione di Sala d’Ercole. Dall’esame dei Commissari è emerso che il buco finanziario da colmare ammonta a circa 7 miliardi di euro, e che 1 miliardo di euro, nell’esercizio finanziario del 2018, è imputabile all’attuale governo Musumeci. Dunque, 7 miliardi? Sì. E i siciliani, a parte il disavanzo dei 2 miliardi e 100 milioni di euro da pagare in 10 anni, pagheranno anche altre rate per almeno un quarto di secolo. Quindi, come certificato dalla Commissione Bilancio, il disavanzo della Regione, al 31 dicembre 2018, è di oltre 7,3 miliardi di euro. Circa 1,3 miliardi risalgono all’esercizio finanziario del 2014, ossia al governo Crocetta. Poi più di 4,7 miliardi sono emersi a galla dopo il riaccertamento straordinario dei residui firmato dall’ex assessore all’Economia, Alessandro Baccei, ossia ancora il governo Crocetta. E ancora a Saro Crocetta sarebbero da addebitare almeno altri 187 milioni dell’esercizio finanziario del 2017. Totale: 6 miliardi di euro. Poi Nello Musumeci si insedia nel dicembre del 2017 e, come si legge nella legge di assestamento odierna, 1 miliardo è “relativo al disavanzo derivante dalla gestione dell’esercizio finanziario 2018”. Più nel dettaglio, tale 1 miliardo si riferisce al mancato recupero dei debiti pregressi. E tale mancato recupero è stato stigmatizzato dalla Corte dei Conti nel giudizio di parifica del 13 dicembre, quando i giudici contabili hanno bocciato le politiche finanziarie di risanamento e di recupero del governo Musumeci come “insufficienti se non, a volte, elusive”. Ecco perché il governo Conte, nel concedere a Musumeci il pagamento a rate, ha posto come condizione perentoria la presentazione, entro 3 mesi, di riforme per il contenimento della spesa della Regione. Come i cittadini contribuenti siciliani pagheranno a rate i 7 miliardi ? Ecco il piano di rateizzazione: il disavanzo del 2014 in 16 rate da 57 milioni e in 10 rate da 42 milioni. Il disavanzo Baccei con 26 rate da 164 milioni e con 10 rate da 49 milioni. Poi il disavanzo del 2017 con 30 rate da 6 milioni. Poi il disavanzo del 2018 in altre 10 rate da 102 milioni. E il presidente della Commissione Bilancio, Riccardo Savona, commenta: “Finalmente si è intrapreso un percorso di chiarezza nei confronti di tutti i siciliani, e grazie al lavoro del Governo regionale, degli uffici e della commissione Bilancio, e dopo una attenta valutazione dei dati trasmessi, si è approvato il disegno di legge su rendicontazione e assestamento. E’ un provvedimento molto asciutto e rigido che farà ripartire la nostra Regione ed ha evitato conseguenze nefaste per le categorie più deboli dei siciliani”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Girgenti Acque, contributi elettorali a Miccichè. La replica: “Tutto documentato”

Tra gli indagati nell’ambito dell’inchiesta “Waterloo” su Girgenti Acque, per contributi elettorali, vi è anche il presidente dell’Assemblea Regionale e coordinatore regionale di Forza...

Aragona, approvati i progetti utili alla collettività (Puc)

L’Amministrazione Comunale di Aragona, presieduta dal Sindaco Giuseppe Pendolino, comunica che con Delibera di Giunta Comunale del 22 giugno scorso sono stati approvati i...

Comitini da oggi è Covid free. Tutta la popolazione è stata vaccinata. Al Vg delle 14:05, l’intervista al sindaco, Nino Contino

Da oggi Comitini è un comune Covid free. Si sono concluse, stamani, con l'inalazione della seconda dose, le operazioni di rendere immuni al virus,...

Conclusa con successo la prima edizione di “Agrigento cooking show” (galleria foto)

Ad Agrigento, ieri sera, nell’atrio del Palazzo Filippini, in via Atenea, si è concluso “Agrigento Cooking show”, il video-contest a cui hanno concorso 12...

Recent Comments