Home Cronaca Agrigento, non vi è più traccia della lapide di Chiara La Mendola...

Agrigento, non vi è più traccia della lapide di Chiara La Mendola (galleria foto)

Ad Agrigento lungo via Cavaleri Magazzeni non vi è più traccia della lapide sul luogo dell’incidente stradale che il 30 dicembre del 2013 ha provocato la morte di Chiara La Mendola, 24 anni, la ragazza a bordo di uno scooter che sbandò a causa di una buca, come accertato dal Tribunale di Agrigento in sentenza di condanna. Quanto accaduto al momento è davvero inspiegabile. La lapide con la foto di Chiara, le date di nascita e di morte, e la firma “Gli amici”, è stata sradicata? E’ stato un gesto vandalico? Un buontempone, forse preda dei bagordi delle festività di fine anno, ha divelto la lapide tanto per divertirsi? Oppure, altra ipotesi, la piastra di marmo è stata investita da un mezzo in transito, e trascinata altrove. Ovviamente non è ipotizzabile il furto poiché si tratta di un oggetto che non ha un valore economico. Ha invece un immenso valore umano e affettivo per i familiari di Chiara La Mendola e per i tanti amici, gli stessi che hanno apposto la lapide, e che adesso rivolgono un accorato appello affinchè tale segno di ricordo e di testimonianza sia riposto in via Cavaleri Magazzeni. Allo stesso modo l’appello è rivolto a coloro che eventualmente abbiano assistito a quanto accaduto, o ne abbiano informazioni, affinchè contattino e informino le forze dell’ordine.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

Most Popular

“Girgenti Acque”, il caso contatori idrici e chiusini

Tra le ipotesi di reato contestate nell’ambito dell’inchiesta cosiddetta “Waterloo” a carico della società Girgenti Acque, vi sarebbe anche l’installazione di contatori idrici cinesi...

Incostituzionale la detenzione per diffamazione, scarcerato Arnone

La Corte Costituzionale ha accolto il ricorso degli avvocati Daniela Principato e Raimondo Tripodo, ed ordinato al Tribunale dell’Esecuzione di Agrigento la scarcerazione dell’avvocato...

“Trattativa”, iniziate le arringhe difensive

Al processo d’Appello sulla presunta “trattativa” sono iniziate le arringhe difensive. L’avvocato Cianferoni: “Bagarella è da assolvere. E il processo va fermato”. Lo scorso 7...

Girgenti Acque, contributi elettorali a Miccichè. La replica: “Tutto documentato”

Tra gli indagati nell’ambito dell’inchiesta “Waterloo” su Girgenti Acque, per contributi elettorali, vi è anche il presidente dell’Assemblea Regionale e coordinatore regionale di Forza...

Recent Comments