Home Cronaca L'Esercizio provvisorio in Aula (video)

L’Esercizio provvisorio in Aula (video)

La Commissione Bilancio approva il disegno di legge sull’Esercizio provvisorio prolungato fino a marzo. Da oggi l’esame all’Assemblea Regionale. Il voto atteso martedì prossimo.


Trascorso e superato l’incubo del pagamento del disavanzo, rateizzato da 10 fino a 25 anni, in Commissione Bilancio all’Assemblea Regionale Siciliana è stato acceso il semaforo verde all’esercizio provvisorio, proposto dalla Giunta Musumeci solo per i mesi di gennaio e febbraio quando, secondo gli auspici del governo, sarà approvata la finanziaria 2020. Invece in Commissione è stato approvato un emendamento, proposto dalle opposizioni, che prolunga il provvisorio fino a marzo, per tre mesi e non più due. E ciò forse perché ci si è resi conto che approvare la finanziaria entro febbraio sarà una missione impossibile. Da oggi, giovedì 16 gennaio, l’apposito disegno di legge sull’esercizio provvisorio, appena esitato dalla Commissione, è incardinato ed è all’esame di Sala d’Ercole. Il voto è atteso martedì prossimo 21 gennaio. Ordunque, il presidente della commissione Bilancio, Riccardo Savona, commenta: “Abbiamo cercato di portare a casa una manovra che servirà ai siciliani per iniziare il nuovo anno e per coprire le spettanze del 2019, a seguito della parifica della Corte dei Conti del 13 dicembre. Speriamo di essere più veloci e tempestivi con la finanziaria che deve essere approvata entro il 31 marzo. Nel testo del disegno di legge sull’esercizio provvisorio c’è anche l’articolo 7 che stanzia 16 milioni di euro per categorie e settori non coperti nella legge d’assestamento del bilancio approvata a dicembre. In particolare i 16 milioni di euro serviranno per garantire gli stipendi di una serie di enti, associazioni, teatri che aspettavano parte delle retribuzioni del 2019, e a pagare le retribuzioni di alcune categorie per un totale di 4 milioni e 450 mila euro: bacino dei Pip, lavoratori socialmente utili, personale Resais, cantieri di servizi in favore dei Comuni destinatari del Reddito minimo di inserimento ed emolumenti aggiuntivi per i Carabinieri. Confermati alcuni tagli come quello al tetto delle pensioni degli ex dipendenti regionali. Inoltre già con l’esercizio provvisorio la Regione si farà carico di un debito nel settore della Sanità che al momento viene pagato con le risorse dell’assistenza e che è all’origine del rischio di mancato finanziamento degli investimenti dei Comuni che si è corso negli ultimi giorni del 2019 quando poi, invece, sono stati sbloccati i 70 milioni di euro attesi dai Comuni siciliani per gli investimenti”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

“Girgenti Acque”, otto fermi

Associazione a delinquere finalizzata alla commissione di numerosi illeciti: eseguiti otto provvedimenti di fermo di indiziato di delitto. Tra i destinatari anche l'imprenditore Marco...

Canicattì, anziana subisce scippo

I Carabinieri della Compagnia di Canicattì indagano a seguito dello scippo subito da una donna di 83 anni, nel centro storico, nel quartiere Borgalino,...

“Trattativa”, a difesa di Bagarella

Al processo d’Appello sulla presunta “trattativa” sono iniziate le arringhe difensive. L’avvocato Cianferoni: “Bagarella è da assolvere. E il processo va fermato”. Lo scorso 7...

Sigarette di hashish a Canicattì, denunciato

I Carabinieri della Compagnia di Canicattì hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Agrigento un pregiudicato di 47 anni, sorpreso lungo il Viale della...

Recent Comments