Home Cronaca Ineleggibile Rizzotto, subentra Caputo (video)

Ineleggibile Rizzotto, subentra Caputo (video)

La Corte d’Appello di Palermo dichiara non eleggibile il deputato regionale Tony Rizzotto. Subentra Mario Caputo, coinvolto col fratello Salvino nel caso “Caputo senza nome”.


Antonino Rizzotto, conosciuto come Tony Rizzotto, nato a Trapani il 20 luglio 1952, impiegato, è approdato all’Assemblea Regionale Siciliana eletto alle elezioni Regionali del 5 novembre 2017 nella lista “Fratelli d’Italia – Alleanza per la Sicilia – Noi con Salvini” con 4128 voti nel collegio di Palermo. Poi dal 21 dicembre del 2017 al primo luglio del 2019 Rizzotto è stato nel Gruppo Misto. Poi dal 2 luglio scorso Tony Rizzotto ha aderito al gruppo di “Ora Sicilia”.

Tony Rizzotto
Adesso il politico trapanese rientra a casa e al suo lavoro perché la Corte d’Appello di Palermo lo ha dichiarato non eleggibile. Sì, i giudici d’Appello hanno accolto il ricorso di due candidati della stessa lista, Mario Caputo e Marco Briguglio, che, tramite i loro difensori, hanno sostenuto la non eleggibilità di Tony Rizzotto alle Regionali del 2017 perché lui, Rizzotto, non si è dimesso dall’Ente di Formazione Issford entro 90 giorni dal termine della precedente legislatura. L’Issorfd è un ente che svolge attività anche per conto della Regione, e nel testo di legge di riferimento si legge: “Sono non eleggibili i legali rappresentanti, gli amministratori e dirigenti di quelle società o enti privati che svolgano delle attività per conto della Regione, amministrando di conseguenza fondi pubblici”. In primo grado il Tribunale ha condiviso la tesi di Rizzotto, ovvero che lui si è dimesso tempestivamente dalla carica entro il termine imposto dalla legge. Invece adesso la prima sezione civile della Corte d’Appello, presieduta da Antonio Novara, ha radicalmente riformato la sentenza di primo grado, perché le dimissioni di Tony Rizzotto sono state registrate alla Camera di Commercio solo dopo la sua elezione del 5 novembre 2017.
Mario e Salvino Caputo
Dunque a Rizzotto subentra a Sala d’Ercole il primo dei non eletti con “Noi per Salvini”, Mario Caputo. Nel frattempo, la Procura della Repubblica di Termini Imerese, diretta da Ambrogio Cartosio, ha chiesto il rinvio a giudizio dello stesso Mario Caputo e di suo fratello, l’ex deputato regionale Salvino Caputo, entrambi avvocati, imputati di attentato al diritto di voto dei cittadini. Si tratta dell’articolo 294 del codice penale, secondo cui: “Chiunque con violenza, minaccia o inganno impedisce in tutto o in parte l’esercizio di un diritto politico, ovvero determina taluno a esercitarlo in senso difforme dalla sua volontà, è punito con la reclusione da uno a cinque anni”. La Procura di Termini Imerese ipotizza che Salvino Caputo, già sindaco di Monreale, alle elezioni Regionali del 2017 non sarebbe stato candidabile perché condannato con sentenza definitiva ad 1 anno e 5 mesi di reclusione per tentato abuso d’ufficio perché da sindaco avrebbe tentato di annullare delle multe. E in ragione di ciò si dimise da deputato regionale nel 2013. Poi, in prossimità delle Regionali 2017 ha presentato l’istanza di riabilitazione, e sarebbe stato fiducioso di ottenere la riabilitazione in tempo per la presentazione della candidatura, ma nel settembre 2017 il Tribunale competente ha risposto: “No, Salvino Caputo, non ti riabilito”. Ordunque, al posto di Salvino è stato candidato il fratello Mario Caputo, il quale sarebbe stato presentato come Caputo e basta, senza fotografia, quindi come prestanome politico del fratello Salvino. E le parole, intercettate dai Carabinieri, di Salvino al fratello Mario sono state: “… tieni conto che molti sapranno che sono io il candidato perché non tutti sono raggiungibili o tutti sanno che io non mi candido.. specialmente nei paesi, si gioca con l’equivoco….sul fatto anche Caputo detto Salvino… infatti nel partito anche su questo insistono. Ci sono nei paesi gente, persone che non sanno che non sono io il candidato. Sono convinti che sono io e quindi vanno a scrivere Salvino Caputo, che faccio perdo i voti?”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Calcio, finale playoff Eccellenza: al via la vendita dei biglietti. Akragas-Sancataldese si giocherà a Mazara

La Società ASD Akragas 2018 comunica che da oggi, giovedì 17 giugno, a partire dalle ore 13, saranno disponibili ad Agrigento i biglietti per...

Fratelli d’Italia conferma che sosterrà il sindaco di Agrigento, Franco Micciché

Sostenendo al ballottaggio alle scorse amministrative il Sindaco Francesco Miccichè,  Fratelli d'Italia ha fatto una scelta precisa e consapevole che continuerà a sostenere con...

Covid: in Sicilia 228 nuovi positivi, nessuna vittima

Sono 228 i nuovi positivi al Covid19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, su 13.206 tamponi processati, con una incidenza che sfiora l'1,7%....

Peperoncino Rosso fa tappa in Svizzera – Il Ristorante Pizzeria Il Duetto dell’agrigentino, Vincenzo Palmeri, diventa un Ristorante Stellato

Un grande riconoscimento per il locale di Vincenzo Palmeri, che ha ottenuto il titolo di Chef Stellato. Il Duetto Palmeri si trova a Dorfstrasse...

Recent Comments