Home Cronaca "Borgo Scala dei Turchi", querela per non ancora avvenuto deposito motivazioni sentenza

“Borgo Scala dei Turchi”, querela per non ancora avvenuto deposito motivazioni sentenza

Il palazzo di Giustizia di Agrigento
Il ragioniere Gaetano Caristia, legale rappresentante della “Co.Ma.Er Immobiliare srl”, è stato condannato lo scorso 26 luglio 2018 dal Tribunale di Agrigento per il presunto reato di lottizzazione abusiva ed alcuni presunti abusi edilizi in relazione al Piano di lottizzazione cosiddetto “Borgo Scala dei Turchi” in contrada Canalotto a Realmonte. Ebbene, Caristia ha sporto querela, al Tribunale civile di Caltanissetta, contro il giudice del Tribunale di Agrigento che lo ha condannato perché, a distanza di 553 giorni, non ha ancora depositato le motivazioni della sentenza di condanna, nonostante sollecitazioni e diffide. Caristia, che ha contestualmente chiesto un risarcimento di 250mila euro, afferma: “E’ assolutamente inaccettabile che, a quasi due anni dalla lettura del dispositivo della sentenza, ad un onesto cittadino venga impedito di potersi difendere ed è altrettanto inammissibile che nessuna delle Istituzioni a cui ho segnalato questa ignobile vicenda si sia astenuta sino ad oggi dall’intervenire”.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

Most Popular

Martello: “Ridurre il costo dei biglietti dell’aliscafo”

Bisogna ridurre il costo dei biglietti dell’aliscafo diretto a Lampedusa e Linosa per incentivare il turismo: in proposito il sindaco, Totò Martello, si è...

“Tante case tante idee” rilancia l’allarme crisi idrica ad Agrigento

L’associazione “Tante case tante idee” di Agrigento, presieduta da Domenico Vecchio, dopo un precedente intervento alcuni giorni addietro, adesso ha rilanciato l’allarme per la...

“Diffamazione”, assolto il deputato regionale Sergio Tancredi

La Corte d’Appello ha assolto il deputato regionale, Sergio Tancredi, imputato di diffamazione a danno dell’ex collega Antonio Venturino, già vice presidente dell’Assemblea Regionale...

Denise: ex pm Angioni indagata per false dichiarazioni

L'ex pubblico ministero di Marsala, Maria Angioni, tra le prime che indagò sulla scomparsa, l’1 settembre del 2004, a Mazara del Vallo, ...

Recent Comments