Home Cronaca “Coronavirus”, i rientri e gli accorgimenti (video)

“Coronavirus”, i rientri e gli accorgimenti (video)

Ordinanze di tanti sindaci siciliani affinché coloro che rientrano dal nord si pongano in isolamento per 14 giorni. Adiconsum: “Inutili le resse nei supermercati o in farmacia”.


I sindaci di alcuni Comuni siciliani hanno emanato una ordinanza tramite cui invitano i cittadini provenienti da zone della Lombardia, Veneto e Piemonte, dove sono attivi focolai di coronavirus, a porre in essere tutte le operazioni necessarie previste dal protocollo del Ministero della Salute. In particolare di non uscire da casa e non avere contatti con altre persone per almeno 14 giorni dall’ingresso nel territorio. Tra i primi a emanare l’ordinanza vi sono il sindaco di Sambuca di Sicilia in provincia di Agrigento, Leo Ciaccio, e di Niscemi in provincia di Caltanissetta, Massimiliano Conti. Due persone di Niscemi ritornate in paese dalle zone del contagio e del tutto prive di sintomi si sono già poste in isolamento volontario a scopo precauzionale. E così a San Fratello, in provincia di Messina, una insegnante di 28 anni, rientrata nel suo paese d’origine venerdì scorso da Codogno, è in quarantena volontaria insieme ad altri sei familiari con cui è stata in contatto. E così a Sant’Agata di Militello, ancora nel Messinese, per un uomo di 42 anni rientrato da Lodi. E poi ancora, quattro persone di Mussomeli, in provincia di Caltanissetta, appena rientrate da Vò Euganeo, in provincia di Padova, paese dove si è registrato un decesso per coronavirus, sono in isolamento volontario nelle loro abitazioni. Si tratta di quattro muratori che eseguono dei lavori per una impresa a Vò Euganeo. Non presentano alcun sintomo e, dopo essersi consultati anche con i propri medici di famiglia, hanno deciso spontaneamente di isolarsi in casa. Nel frattempo, l’Adiconsum, l’associazione a difesa dei consumatori, ha diffuso una sorta di “vademecum” contro gli eccessi ingiustificati di panico e paura. Adiconsum spiega: “Svuotare supermercati, litigare per accaparrarsi beni di prima necessità, fare lunghe code per entrare in forni e farmacie, è oggettivamente eccessivo oltre che dannoso per sé e per i consumi. Per effetto di questo atteggiamento, in queste ore stanno lievitando, fino a superare ogni oggettiva regola della domanda e dell’offerta, i prezzi di alcuni beni come disinfettanti per le mani o mascherine che, non tanto nei negozi quanto on line, hanno raggiunto cifre da vera e propria speculazione e sciacallaggio. Dunque, tutte le produzioni del settore agroalimentare e igiene sono attualmente in lavorazione. Non c’è necessità di correre a fare scorte. Quindi si può fare la spesa normalmente e, se proprio non si vuole uscire di casa, si possono richiedere consegne a domicilio, sempre più diffuse. E’ quasi inutile correre all’acquisto di gel disinfettanti o mascherine protettive se non siamo stati contagiati o abbiamo avuto contatti con persone provenienti dalle aree a rischio e, tra l’altro, in questi casi è il Servizio sanitario nazionale a dotare di questi strumenti quando occorre. In questa fase è invece importante avere una igiene personale e domestica secondo gli standard tradizionali. Lavarsi bene le mani per almeno 20 secondi, usando un normalissimo sapone detergente, o, per disinfettare, in alternativa al gel si può usare l’alcol denaturato a 90 gradi, che ha un costo contenuto ma è altrettanto efficace”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Di Rosa (Codacons) accusa ancora l’Anas di abbandono del territorio di Agrigento (video)

Il vice presidente provinciale del Codacons di Agrigento, Giuseppe Di Rosa, punta ancora una volta il dito contro l’Anas, colpevole, secondo Di Rosa, di...

Burgio, rara aquila reale sottratta a morte certa (foto e video)

L’associazione ambientalista MareAmico, coordinata da Claudio Lombardo, rivolge apprezzamento verso gli operai forestali Giuseppe Guarisco e Giovanni Calà, che tra i boschi di Burgio...

Denunciato e allontanato marito presunto violento a Ribera

I Carabinieri della Tenenza di Ribera hanno denunciato per maltrattamenti in famiglia alla Procura di Sciacca un autista di 30 anni che avrebbe...

Denunciati due presunti rapinatori di Canicattì

I Carabinieri hanno denunciato alla Procura di Agrigento due uomini di Canicattì, di 34 e 37 anni, ritenuti responsabili di due rapine in abitazione....

Recent Comments