Home Cronaca L'intervento di Conte che ha "chiuso" l'Italia (video)

L’intervento di Conte che ha “chiuso” l’Italia (video)


E’ in vigore da oggi giovedì 12 marzo, e fino a mercoledì 25 marzo, il nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei ministri che prevede la chiusura di ulteriori attività e servizi non essenziali. Stop anche a bar, pub e ristoranti. Restano attivi idraulici, meccanici, benzinai, tabaccai ed edicole. “Rimaniamo distanti oggi per abbracciarci con più calore domani”, ha affermato Conte, che poi ha aggiunto: “Per avere un riscontro effettivo di queste misure dovremo attendere un paio di settimane. Chiudono parrucchieri, centri estetici e servizi di mensa. Restano garantiti i servizi pubblici essenziali tra cui i trasporti e i servizi di pubblica utilità. Restano garantiti i trasporti. Per le attività produttive va incentivato il più possibile il lavoro agile, incentivate le ferie e i permessi. Le fabbriche resteranno aperte ma con misure di sicurezza. Saranno garantite, nel rispetto della normativa igienico-sanitaria, le attività del settore agricolo, zootecnico, di trasformazione agroalimentare comprese le filiere che offrono beni e servizi rispetto a queste attività”.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

Most Popular

Ad Agrigento domenica 10 ottobre si corre la Mezza Maratona della Concordia

Ad Agrigento, giovedì 7 ottobre, al Palazzo Filippini, in via Atenea, sarà presentata in conferenza la 17esima edizione della Mezza Maratona della Concordia...

Umile (Udc) sulla riforma della Giustizia

Il Coordinatore provinciale del Dipartimento Giustizia di Agrigento dell’Udc, Giovanni Umile, interviene nel merito della riforma della Giustizia ritenendo prioritario risolvere il problema dei...

La solidarietà della Cimino (M5S) a Colletti (Cgil)

La deputata nazionale del Movimento 5 Stelle, Rosalba Cimino, esprime solidarietà al sindacalista della Cgil agrigentina, Franco Colletti, al quale ignoti anno tagliato 40...

L’atto criminoso contro Franco Colletti: la solidarietà dalla Cgil agrigentina

Come già pubblicato, a Sciacca, in contrada Nadore, una mano ignota ha tagliato 40 piante di ulivo a danno del proprietario, il componente della...

Recent Comments