Home Cronaca Altri casi di coronavirus nell'Agrigentino (video intervento Silvio Cuffaro)

Altri casi di coronavirus nell’Agrigentino (video intervento Silvio Cuffaro)


Secondo caso di coronavirus a Canicattì. Il sindaco, Ettore Di Ventura, rassicura: “L’uomo è in isolamento domiciliare, e l’Asp è impegnata a ricostruire i suoi contatti, nel rispetto della privacy. La regola per tutti è sempre la stessa: “Restate a casa”.
Terzo caso di coronavirus a Palma di Montechiaro: si tratta di una persona, come il precedente, dello stesso nucleo familiare del medico di 70 anni primo caso positivo, attualmente ricoverato in terapia intensiva all’ospedale Sant’Elia a Caltanissetta. Anche il sindaco di Palma di Montechiaro, ribadisce: “Restate a casa”.
E’ positiva al coronavirus un’anziana di 92 anni di Montallegro, ricoverata all’ospedale di Ribera per sintomi influenzali.
A Sciacca altri tre contagiati, tra cui il familiare di un operatore sanitario in servizio all’ospedale “Giovanni Paolo secondo” già positivo.
Ad Agrigento è positiva al coronavirus un’ausiliaria di Cardiologia al “San Giovanni di Dio”, dove già un medico emodinamista è risultato positivo. Inoltre è risultato positivo il tampone effettuato dopo la morte su di un paziente di 70 anni ricoverato in Cardiologia lo scorso 25 febbraio per scompensi cardiaci e poi deceduto. Il medico emodinamista positivo è colui che ha praticato la coronarografia al settantenne.
A Favara è positiva una operatrice socio-sanitaria che ha prestato servizio all’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento. La donna è in quarantena domiciliare.
Una donna di Ribera è risultata positiva al coronavirus. Lei avrebbe dovuto partorire al Punto Nascite dell’ospedale “Giovanni Paolo secondo” di Sciacca ma il feto è morto nell’utero. Il tampone è stato praticato dopo la morte endouterina. Il Punto Nascite di Sciacca, prima di essere nuovamente operativo, è stato accuratamente disinfettato. Accertamenti medici sono in corso al fine di risalire alla causa della morte del feto.
A Raffadali il sindaco Silvio Cuffaro ha annunciato di avere ricevuto dall’Azienda sanitaria la comunicazione del primo caso di positivo al coronavirus in paese. Cuffaro precisa: “L’uomo è già in auto-isolamento da 10 giorni”.

Oggi giornata da dimenticare..Non avrei mai voluto dirvi quello che sono costretto a comunicarvi.Da oggi l’ordine é rimanere a casa ASSOLUTAMENTE e più di ieri. Saranno intensificati i controlli, sarete controllati fuori da tutti i supermercati del parse perché questa FARSA deve finire.

Pubblicato da Silvio Cuffaro su Domenica 22 marzo 2020

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

Most Popular

L’Amministrazione Miccichè sostiene i bambini negli asili nido

L'Amministrazione comunale di Agrigento, presieduta dal sindaco, Franco Miccichè, rende a disposizione delle famiglie, con bambini di età compresa nella fascia 0-3 anni, dei...

La morte di Fathallah sarebbe stata evitabile?

E’ insorto un interrogativo: la morte nell’ospedale di Reggio Calabria del giocatore di basket agrigentino, Haitem Jabeur Fathallah, di 32 anni, preda di un...

Danni ad auto ex presidente consiglio comunale e designato assessore a Canicattì, indagini in corso

A Canicattì i Carabinieri della locale Compagnia indagano per accertare se la rottura di un vetro posteriore dell’automobile di un esponente politico locale, l’ex...

Musumeci: “Il centrodestra perde dove non è unito”

Breve disamina politica, a cavallo del periodo attuale di elezioni Amministrative, del presidente della Regione, Nello Musumeci, che afferma: “In Sicilia credo che il...

Recent Comments