Home Cronaca Cassa integrazione - l'assessore Scavone: "da domani i primi decreti inviati all'Inps"

Cassa integrazione – l’assessore Scavone: “da domani i primi decreti inviati all’Inps”

«Da domani i nove Centri per l’impiego della Sicilia, con oltre 140 persone, inizieranno a trasferire all’Inps i primi 1.400 decreti per il pagamento della Cassa integrazione in deroga. Dalla prossima settimana , gli uffici lavoreranno da duemila a duemilacinquecento decreti al giorno, tutti trasferiti in rigoroso rispetto cronologico».

Lo dichiara l’assessore regionale al Lavoro Antonio Scavone.

«Notizie di inquietudine – continua il componente del governo Musumeci – sono consentite, notizie di strumentalizzazione rispetto a un problema così delicato, che riguarda la gente che ha difficoltà non solo ad aspettare un 27 che non arriverà, ma a sfamare la propria famiglia, non sono consentite a nessuno».
«Ogni pentagramma – prosegue l’assessore – ha le sue note, nel pentagramma della politica spesso le note sono la polemica. Alcune volte anche fuoriluogo. Leggiamo in questo momento dichiarazioni, affermazioni, sulla Cassa integrazione in deroga: un’opportunità che viene data alle piccole aziende, alle aziende private con meno di cinque dipendenti, in alcuni settori. Rispetto a questo ambito, la Sicilia ha giocato una partita non solo importante e rigorosa, ma anche attenta e ricca di risultati».
Per prima cosa la Regione ha cercato le risorse: la prima tranche ha superato i 108 milioni di euro, la seconda i 100 milioni di euro e complessivamente ci saranno a disposizione 300 milioni di euro, per una platea di percettori che dovrebbe superare le 220mila persone.
«Siamo partiti – sottolinea ancora Scavone – con un sistema molto attento, con una piattaforma informatica. Abbiamo verificato le procedure, le abbiamo semplificate, oltre a incontrare oltre cinquanta tra organizzazioni sindacali, datoriali e anche professionali. Abbiamo risposto come Regione a circa ottocento mail nel weekend, che ha preceduto l’avvio della Cassa integrazione in deroga. Proprio in queste ore con l’Inps – conclude – abbiamo integrato i sistemi informatici, quindi nessuna polemica sui sistemi che non dialogano».

Most Popular

Rdc e Pdc: la situazione in provincia di Agrigento. L’analisi della Uil agrigentina. Oggi, servizio al Vg delle 14:05

RdC e PdC a 1,36 milioni di famiglie in Italia. Ma qual è la situazione ad Agrigento? Le analisi del Segretario Generale della Uil di...

Raffica di rapine, due arresti

A Mascali, in provincia di Catania, i Carabinieri hanno arrestato due indagati, di 19 e 26 anni, di rapina aggravata in concorso, furto aggravato...

San Biagio Platani, piazza gremita per il finale del Centro estivo organizzato dall’Aics. Oggi, immagini e interviste al Vg

San Biagio Platani, piazza gremita per il finale del Centro estivo organizzato dall'Aics, comitato provinciale di Agrigento. Oltre trenta bambini per tre settimane hanno...

Solidarietà dal Consorzio universitario di Agrigento all’Università di Perm

Il presidente del Consorzio universitario di Agrigento, Nenè Mangiacavallo, il vice presidente, Giovanni Di Maida, e tutto il Consiglio di amministrazione, esprimono profonda solidarietà...

Recent Comments