Home Cronaca Corte dei Conti contesta danno erario a vertici Asp Ragusa

Corte dei Conti contesta danno erario a vertici Asp Ragusa

L’avvocato Girolamo Rubino
Con invito a dedurre notificato, la Procura Regionale presso la Sezione Giurisdizionale della Corte dei Conti per la Regione Siciliana contesta al Dott. Maurizio Arico’ (Direttore Generale dell’Asp di Ragusa dal giugno 2014 al 7 agosto 2017, al Dott. Salvatore Lucio Ficarra (Direttore Generale dell’Asp dall’8 agosto 2017 al 19 settembre 2018), al Dott. Maniscalco Franco (Direttore Amministrativo dal 10.10.2012 al 31.01.2016), alla Dott.ssa Elvira Amata (Direttore Amministrativo dal 1.02.2015 al 15.10.2017), al Dott. Lorenzo Aprile (Direttore dell’esecuzione del Contratto a far data 11.02.2015), ed infine alla Dott.ssa Cecilia Leone (Responsabile Unico del Procedimento), un presunto danno erariale derivante da talune irregolarità che avrebbero connotato
l’erogazione del servizio di pulizie presso i 79 presidi ospedalieri dell’ASP Ragusa.
Le contestazioni della Procura Regionale originano dall’attività investigativa svolta dalla Guardia di Finanza nell’ambito di un procedimento penale attualmente pendente innanzi al Tribunale di Ragusa e si correlano a voci di danno riferite ad un periodo compreso tra il mese di giugno 2014 ed il mese di gennaio 2018.
Più nel dettaglio il P.M. contabile individua due distinte voci di danno: la prima (euro 633.012,20) deriverebbe dalla sovrafatturazione delle prestazione rese dalla impresa aggiudicataria del servizio;
la seconda (pari ad euro 3.117.201,44,), invece, deriverebbe dal presunto pagamento di maggiori ore lavorative rispetto a quelle effettivamente prestate dal personale addetto alle pulizie.
La prima voce di danno viene imputata dalla Procura Regionale al Dott. Lorenzo Aprile ed alla Dott.ssa Leone, rispettivamente Direttore dell’esecuzione del Contratto (DEC) e Responsabile Unico del Procedimento (RUP).
La seconda voce di danno viene contestata, invece, oltre che al Responsabile del Procedimento ed al Direttore dell’esecuzione del Contratto, ai Direttori Generali ed ai Direttori Amministrativi che si sono avvicendati nella gestione dell’ASP: Dott. Maurizio Arico’, Dott. Salvatore Ficarra, Dott. Franco Maniscalco, Dott.ssa Elvira Amata.
In particolar modo, la Procura Regionale contesta al RUP ed al DEC il mancato esercizio delle funzioni di vigilanza e controllo, specificatamente previste dal codice degli appalti, in ordine alla corretta esecuzione del contratto d’appalto.
Il P.M contabile contesta, invece, ai vertici dell’Azienda di non aver disposto la risoluzione del contratto, sebbene fossero venuti a conoscenza delle presunte irregolarità riguardanti lo lo svolgimento del servizio.​
Il Dottore Franco Maniscalco, ex Direttore Amministrativo dell’ASP di Ragusa, ha conferito mandato all’ Avv. Girolamo Rubino al fine di dimostrare l’ infondatezza delle tesi accusatorie della Procura e, per l’effetto, la piena liceità del proprio operato.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

Most Popular

Crisi Aica, l’intervento della Cgil e la proposta di soluzione

La maggior parte dei Comuni aderenti all’Aica, l’Associazione idrica dei Comuni agrigentini, non ha ancora approvato i piani di rientro e, di conseguenza, non...

La pandemia covid nella provincia agrigentina, i dati in dettaglio

La pandemia coronavirus nella provincia agrigentina, e i dati in dettaglio diffusi dall’Azienda sanitaria provinciale. Sono 28 i nuovi contagiati. I ricoveri, in terapia...

Emittenti radiotelevisive in difficoltà. Rea scrive al Ministro (video)

Emittenti radiotelevisive in difficoltà: lettera della Rea (Radiotelevisioni europee associate) al ministro per la Comunicazione. I dettagli nel video

“Hanno pagato la tassa di stazionamento oppure no?”

Il vice presidente provinciale del Codacons di Agrigento, Giuseppe Di Rosa, ha diffuso delle foto a testimonianza – a suo avviso – di quanto...

Recent Comments