Home Politica Verso le amministrative ad Agrigento, appello di Mauro Montante: "Il Covid non...

Verso le amministrative ad Agrigento, appello di Mauro Montante: “Il Covid non sia un alibi per non parlare dei problemi della città”

A circa 45 giorni alle elezioni per il rinnovo del Sindaco e della giunta comunale di Agrigento e da cittadino arriva una riflessione del candidato al consiglio comunale Mauro Montante. “L’emergenza Covid-19 sta nuovamente allarmando le Istituzioni sanitarie (e non) e i cittadini e ci pone davanti uno scenario veramente difficile da decifrare: si potrà votare? Questa nube di incertezza avvolge le elezioni, i candidati e certamente soffoca, anche per vincoli oggettivi, la campagna elettorale come tradizionalmente intesa. È evidente che un secondo rinvio delle elezioni sarebbe gravissimo sia dal punto di vista organizzativo/politico che da quello democratico e sarebbe giustificabile solo a fronte di una nuova preoccupante situazione sanitaria che ovviamente tutti speriamo di scongiurare.
Allo stesso tempo, però, questo non deve diventare l’alibi per evitare il confronto sui contenuti e favorire così il “gioco” di chi è in grado di orientare i voti a prescindere dai candidati e dalle idee, anche perché questo meccanismo rafforza la sfiducia dei tanti che tendono all’astensionismo segnati da una dinamica politica sempre uguale da troppi anni.
In queste settimane ho incrociato tantissimi candidati che si affannano nella ricerca del voto, ma ad oggi, ho sentito solo pochissime idee su Agrigento che, peraltro, oscillano tra sogni ipotetici di città e temi, seppur importantissimi, che poco c’entrano con la gestione comunale. Quindi poche idee e ancora meno sono le proposte operative, cioè il come realizzare ciò che si propone, con quali finanziamenti e modalità, perché per amministrare seriamente non basta dire “vorrei” ma è fondamentale dire “come lo farei”.
In questa direzione, per fortuna, osservo con grande attenzione -continua Montante – diverse realta’ che fanno civismo attivo (come “Fontanelle Insieme”, “volontari di strada” e tanti altri) che spesso, in termini di progettualità e azioni concrete, sono molto più efficaci anche della stessa Amministrazione. Nessuno parla di lavoro perché è un tema troppo difficile da affrontare, ma una città non può sopravvivere se non è in grado di sostenere e sviluppare il lavoro e l’imprenditoria; di ambiente e turismo, due temi che non possono essere slegati e che devono essere affrontati a livello sistemico e di rete,  solo per citarne alcuni.  Invito, quindi, tutti i candidati ad un confronto serio sui contenuti, di cui  mi faccio promotore in prima persona, perché sono fortemente convinto che decidere di occuparsi della “res pubblica” debba essere un atto di estrema responsabilità e amore per la propria città e non di perseguimento di interessi personali”, conclude Montante.
Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

Most Popular

Palermo, partorisce è positiva al Covid e fugge dall’ospedale

Una donna, positiva al Covid, è scappata ieri grazie all'aiuto del marito, dall'ospedale Cervello di Palermo, dove si trovava ricoverata, nel reparto di ostetricia...

Covid, 581 nuovi casi, in Sicilia, nelle ultime 24 ore

Sono 581 i nuovi casi di Covid19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia a fronte di 9.282 tamponi processati nell'isola. L'incidenza risale fino...

Cartello centrodestra e candidatura Montaperto a Favara: “No a Italia Viva”

“Siamo sempre stati e rimaniamo alternativi al centro sinistra e, pertanto, la coalizione a supporto della candidatura a sindaco di Totó Montaperto si dissocia...

Proficuo incontro tra Monella e Scavone

La coordinatrice regionale del dipartimento politiche sociali e tutela dei minori Lega Salvini Premier, Rita Monella, ha incontrato l’assessore regionale alla Famiglia e alle...

Recent Comments