Home Cronaca Il Centro diurno Alzheimer non lascia l'ospedale di Sciacca

Il Centro diurno Alzheimer non lascia l’ospedale di Sciacca

Nessuno sfratto in corso dall’ospedale di Sciacca per un importante servizio come il Centro diurno
Alzheimer, ma il suo semplice trasferimento al piano superiore dello stesso stabile, già peraltro
concordato con il responsabile dell’Unità. E’ quanto la direzione strategica aziendale dell’ASP di
Agrigento precisa a margine di alcune considerazioni espresse a mezzo stampa relative alla scelta
aziendale di allocare in comodato d’uso gratuito il Centro Medico Legale INPS di Sciacca proprio
nei locali, siti al piano terra dell’edificio 2 del “Giovanni Paolo II”, che oggi ospitano il Centro
diurno. La rimodulazione degli spazi si è resa necessaria, in un’ottica di collaborazione
interistituzionale fra Azienda Sanitaria Provinciale e INPS, per evitare disagi alla cittadinanza
dell’intero comprensorio di Sciacca che, in mancanza della disponibilità offerta dall’ASP, sarebbe
stata costretta a recarsi frequentemente ad Agrigento per fruire delle prestazioni erogate dal
Centro Medico Legale INPS. La razionalizzazione degli spazi prevista all’interno del nosocomio,
oltre a non pregiudicare la qualità dei servizi resi alla fragile utenza del Centro diurno Alzheimer, è
dunque certamente imperniata nella scelta aziendale di mettersi dalla parte del cittadino per
appianare i disagi ed incrementare costantemente la qualità dei servizi resi all’utenza.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com
- Advertisment -

Most Popular

Commissari servizi idrico e Tre Sorgenti, nuovo scontro sulla portata dell’acqua in alcuni comuni

E' ormai un valzer quello tra la Gestione Commissariale del S.I.I. – ATI AG9 e il consorzio Tre sorgenti. Oggi l'ennesima puntata, come da...

Positivi al Covid, in Sicilia (179) sono più che a marzo

Record di contagi in Sicilia: 179 persone sono state trovate positive al Coronavirus nelle ultime 24 ore. E' la cifra più alta dall'inizio della...

A Favara “salta” la tradizionale Fiera di ottobre, la sindaco Alba: “Troppo alto il rischio di contagio da Covid”

La sindaca di Favara Anna Alba ha revocato la delibera numero 66 dell’undici settembre scorso che istituiva la fiera d’ottobre di giorno 25 del...

Covid 19,arrivati in Sicilia i primi tamponi rapidi

È già in corso, alle Aziende sanitarie siciliane, la distribuzione del primo carico di 750mila tamponi rapidi acquistati direttamente dalla Regione Siciliana per un'ulteriore...

Recent Comments