Home Cronaca La mansarda trasformata in serra per la marijuana, un arresto a Favara

La mansarda trasformata in serra per la marijuana, un arresto a Favara

Una mansarda trasformata in serra per la droga. Poco meno di un centinaio di piante di marijuana – 96 per la precisione – che venivano coltivate grazie ad un sofisticato impianto artigianale. E’ quanto si sono ritrovati davanti agli occhi, durante una perquisizione domiciliare, i poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Agrigento. Gli agenti, coordinati dal vice questore aggiunto Giovanni Minardi, per l’ipotesi di reato di coltivazione di sostanze stupefacenti hanno arrestato un trentenne favarese.
A quell’abitazione, i poliziotti della Squadra Mobile pare che siano arrivati grazie ad una intensa, e per niente semplice, attività investigativa. Ad un certo punto, durante le indagini, ipotizzando che proprio in quella casa potesse esserci droga, è scattata una perquisizione. Verifiche che non hanno appunto lasciato alcun dubbio perché nella mansarda era stata creata – stando all’accusa – una vera e propria serra artigianale. Le piante di marijuana potevano crescere rigogliose grazie ad un impianto di luci. Tutto è stato, naturalmente, subito sottoposto a sequestro e per il proprietario – il trentenne favarese – è scattato l’arresto in flagranza di reato. Fitto il riserbo di investigatori e inquirenti che, ieri, non lasciavano trapelare nessun’altra indiscrezione. Sequestri e arresti del genere non è affatto la prima volta che vengono messi a segno dalla Squadra Mobile della Questura di Agrigento. Solitamente, almeno fino all’altro ieri, hanno riguardato il territorio di Licata e circondario, ma l’attenzione – contro la coltivazione, lo spaccio e il consumo di stupefacenti – resta alta, anzi altissima, da parte dei poliziotti della Squadra Mobile sull’intera provincia di Agrigento. In silenzio, i poliziotti continuano a sviluppare indagini e a tenere d’occhio eventuali, possibili, movimenti sospetti, intervenendo quando l’ipotesi sembra farsi concreta se, non addirittura, scontata. E così è stato, nelle ultime ore, anche a Favara.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

Most Popular

Volontari bonificano il Parco di Alice, il comune preannuncia maggiore attenzione alla zona

Un forte segnale di attenzione al Villaggio Mosè è stato dato questa mattina dall’Associazione “I Ragazzi della Trinacria” in collaborazione con la Cooperativa Sociale...

I medici agrigentini festeggiano il collega sindaco Micciche’

Grande accoglienza questa mattina nella sede dell’Ordine dei medici di Via Picone, al neo sindaco di Agrigento Franco Miccichè. Il primo cittadino, che nella...

Maremico: “Riecco la spiaggia di Porto Empedocle invasa dalla fogna”

L'associazione Mareamico denuncia lo sversamento di presunto liquido fognario sulla spiaggia del lido Azzurro di Porto Empedocle. Nel tratto teatro da sempre del sorgere...

L’Asp potenzia le attrezzature e i reparti di Terapia intensiva in tre ospedali

L'Asp di Agrigento ha avviato la gara per l’acquisto di 38 umidificatori attivi servo-controllati che serviranno per gli ospedali di Ribera, Sciacca e Agrigento....

Recent Comments