Home Cronaca "Duty Free", risarcimento per ingiusta detenzione

“Duty Free”, risarcimento per ingiusta detenzione

La Corte d’Appello di Palermo ha riconosciuto un risarcimento di 7.500 euro al ragioniere Michele Daina, 67 anni, di Agrigento, per ingiusta detenzione nell’ambito dell’inchiesta cosiddetta “Duty Free”, ruotante intorno ad un presunto giro di tangenti all’Agenzia delle entrate in cambio di favori. Daina, imputato di concorso in corruzione, è stato assolto con sentenza definitiva, e i suoi difensori, gli avvocati Giuseppe Scozzari e Angelo Sutera, hanno ottenuto il risarcimento per ingiusta detenzione ai domiciliari, per 18 giorni, dal 10 dicembre 2015, giorno dell’arresto, in poi.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

Most Popular

Giovani Italia Viva invocano dimissioni Faraone. Vertici agrigentini si dissociano

I Giovani di Italia Viva della provincia di Agrigento, tramite il coordinatore, Giorgio Bongiorno, invocano le dimissioni del segretario regionale di Italia Viva, Davide...

La Fipe su Parco Templi e dintorni. Intervista al Vg

Alcune rimostranze tra il Parco della Valle dei Templi e dintorni: "gestione fallimentare e critiche anche verso gli spettacoli nella Valle". in proposito un'intervista...

Lampedusa, arrestati 18 tunisini e 2 egiziani

A Lampedusa i poliziotti della Squadra Mobile di Agrigento, coordinati da Giovanni Minardi, hanno arrestato 20 cittadini stranieri, tra 18 tunisini e 2 egiziani,...

300 tonnellate di rifiuti in strada a Palermo

Nuova emergenza rifiuti a Palermo. L’ammontare della spazzatura non raccolta è di circa 300 tonnellate, e in alcuni quartieri, tra Borgo Nuovo, Villaggio Santa...

Recent Comments