Home Cronaca Mafia e massoneria a Licata, Dda chiede 11 condanne per 130 anni...

Mafia e massoneria a Licata, Dda chiede 11 condanne per 130 anni di carcere

Il pubblico ministero della Dda Claudio Camilleri ha chiesto undici condanne davanti al Gip del Tribunale di Palermo, Claudia Rosini (udienza in video conferenza) nell’ambito del processo scaturito dalle operazioni antimafia e massoneria dei carabinieri di Licata e del Ros denominate Halicon e Assedio che nell’estate di un anno fa portò in carcere una ventina di persone. Per Angelo Occhipinti, considerato il boss della famiglia licatese la richiesta è stata di 20 anni di reclusione e 10 mila euro di ammenda; 10 anni per il funzionario regionale Lucio Lutri già gran maestro massonico; 12 anni per Vito Lauria, figlio del “professore” Giovanni e boss di Licata; 16 anni per Giovanni Mugnos; 16 anni per Raimondo Semprevivo; 12 anni per Giuseppe Puleri; 12 anni per Giacomo Casa; 10 anni per Angelo Graci, 10 anni e otto mesi per Giuseppe Galanti, e dieci anni per il farmacista Angelo Lauria. Complessivamente sono stati chiesti 130 anni di carcere. Per Marco Massaro, chiesti 3 anni. Il collegio delle difese è composto, tra gli altri, dagli avvocati Angela Porcello, Giovanni Castronovo, Santo Lucia, Giuseppe Martorana, Angelo Balsamo, Lillo Fiorello, Giuseppe Di Peri, Giuseppe Rapisarda. Prossima udienza il 18 dicembre.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

Most Popular

Rissa in chiesa dopo il battesimo, 12 denunciati

A San Cipirello, in provincia di Palermo, nella chiesa madre Maria Santissima Immacolata, diverse persone si sono picchiate non appena è terminata la celebrazione...

Mani di Cosa nostra su scommesse online, 336 indagati

Maxi operazione della Guardia di Finanza di Catania contro l'infiltrazione di Cosa nostra nelle scommesse illegali online. I militari, con il supporto dello Scico...

“Covid”, contagi, vaccini e disabili

In su la curva dei contagi in Sicilia. L’andamento della campagna vaccinale avviata anche a favore dei disabili gravissimi. Torna a salire in Sicilia...

Impugnate le variazioni di bilancio

“Mancante equilibrio tra entrate e uscite”: il governo Draghi impugna le variazioni di bilancio approvate dall’Assemblea Regionale. I dettagli. Alla Regione Siciliana, alla scadenza dell’esercizio...

Recent Comments