Home Cronaca Perizia sulla salute di Montante (video)

Perizia sulla salute di Montante (video)

“Antonello Montante è depresso”. I difensori invocano la nullità del processo di primo grado. La Corte d’Appello di Caltanissetta nomina due periti.

Gli avvocati difensori di Antonello Montante, Carlo Taormina e Giuseppe Panepinto, hanno chiesto la nullità del processo di primo grado, che si è concluso con la condanna di Montante in abbreviato a 14 anni di reclusione. E perché? Perché, secondo i due legali, che hanno depositato diverse perizie, Montante sarebbe stato incapace di partecipare coscientemente al giudizio di primo grado perché affetto da un profondo stato depressivo. In primo grado la giudice Graziella Luparello ha respinto tale richiesta. E gli avvocati Taormina e Panepinto l’hanno riproposta nei motivi di appello della sentenza di condanna. Ebbene la Corte d’Appello, presieduta da Andreina Occhipinti, a latere Giovanbattista Tona e Alessandra Giunta, si è dapprima riservata di decidere, e adesso ha deciso. Sono stati nominati due periti che dovranno esaminare e riferire sullo stato di salute dell’ex presidente di Confindustria Sicilia. Prossima udienza il 18 dicembre. Il processo d’Appello è a carico anche di altri quattro imputati. Oltre a Montante rispondono presente all’appello del giudice l’ex comandante della Guardia di Finanza ed ex capocentro della Dia, Gianfranco Ardizzone, poi il sostituto commissario di polizia Marco De Angelis, poi il responsabile della sicurezza di Confindutria, Diego Di Simone, e poi il questore Andrea Grassi, tutti già condannati dal Tribunale di Caltanissetta. Gli imputati, di avere praticato o assecondato il cosiddetto “Sistema Montante” rispondono, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione e al favoreggiamento, rivelazione di segreto d’ufficio e accesso abusivo al sistema informatico. Montante, detenuto agli arresti domiciliari nel suo paese d’origine, Serradifalco in provincia di Caltanissetta, è stato scarcerato il 14 febbraio scorso, e gli è stato imposto l’obbligo di dimora ad Asti, in Piemonte. In tale occasione, ancora l’avvocato Taormina ha commentato: “La scarcerazione di Antonello Montante segna il vero inizio del processo. Finalmente l’ex presidente di Confindustria Sicilia può difendersi e ristabilire la verità sul suo operato e sui suoi propositi nella stagione antimafia da lui inaugurata e condotta”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Proficuo incontro tra Monella e Scavone

La coordinatrice regionale del dipartimento politiche sociali e tutela dei minori Lega Salvini Premier, Rita Monella, ha incontrato l’assessore regionale alla Famiglia e alle...

Savarino: “A breve i pagamenti bonus covid ai dipendenti Seus”

La deputata regionale del movimento “Diventerà Bellissima”, Giusi Savarino, annuncia che, grazie al governo Musumeci, sarà a breve pagato il bonus covid per i...

Agrigento, altri tre licenziamenti Tua confermati dalla Corte d’Appello di Palermo

La Sais Trasporti annuncia che la Corte d’Appello di Palermo, Sezione Lavoro, ha ribaltato altre tre sentenze con le quali il Tribunale del Lavoro...

250mila euro spesi nella Valle dei Templi, e il visitatore paga. Intervista al Vg

Come già pubblicato, ad Agrigento, nella Valle dei Templi, sono state allestite delle installazioni artistiche pagate 250mila euro. Si tratta di un costo che...

Recent Comments