Home Cronaca Agrigento, intimidito imprenditore di Libero Futuro

Agrigento, intimidito imprenditore di Libero Futuro

Ancora un imprenditore agrigentino finito nel mirino dei delinquenti. Due cartucce per fucile da caccia, e una piccola croce realizzata con delle stecchette di legno, sono state lasciate, in una strada di Agrigento, sul parabrezza dell’auto di un imprenditore, dirigente di Libero Futuro. La scoperta dell’inquietante messaggio, in mattinata, mentre l’uomo stava recuperando il veicolo per andare al lavoro.

“La nostra associazione – dice Gerlando Gibilaro, presidente di Libero Futuro – respinge al mittente il messaggio di morte e tutta unita si stringe intorno al collega con l’impegno di intensificare la propria azione di denuncia contro i mafiosi, e i malfattori dei quali ancora non riusciamo a liberarci. Il nostro collega – aggiunge Gibilaro – negli anni scorsi ha collaborato con le forze dell’ordine e, assistito da Libero Futuro, si è costituito parte civile in un processo che lo ha riconosciuto come vittima e ha condannato i mafiosi. Ci auguriamo che molti altri seguano il suo esempio e si uniscano a noi in questa lotta per la legalità e la libertà d’impresa”.

 

Most Popular

Il caso “Acqua a Fontanelle”, l’intervento del comitato “Fontanelle Insieme”

Ad Agrigento l’acqua erogata dal serbatoio di Fontanelle non è risultata conforme ai parametri di potabilità, e ne è stata sospesa l’erogazione. Poi, il...

“Trattativa”, l’intervento dell’avvocato Milio per Mario Mori

In occasione dell’ultima udienza dibattimentale al processo d’Appello sulla presunta “trattativa” Stato – mafia, che si svolge a Palermo, è intervenuto l’avvocato Basilio Milio,...

Blitz di Legambiente alla discarica abusiva a Naro

“Liberi dai veleni”. Nel giorno in cui ricorre l’anniversario dell’omicidio del giudice Rosario Livatino, Legambiente Sicilia ed il circolo Legambiente Rabat di Agrigento hanno...

Non sono abusivi gli immobili in zona B nella Valle dei Templi risalenti a prima del 1985

Il Tar Palermo, con recentissime ordinanze cautelari, in accoglimento delle difese degli Avvocati Girolamo Rubino, Vincenzo Airo’ e Rosario De Marco Capizzi, ha sospeso...

Recent Comments