Home Cronaca “Scorie nucleari? Un abbaglio”

“Scorie nucleari? Un abbaglio”

Rifiuti radioattivi in Sicilia: Musumeci convocherà giunta ed esperti per confutare la scelta dei quattro siti nell’Isola. L’intervento del presidente della Regione.

I sindaci siciliani interessati dal paventato deposito di rifiuti radioattivi sono sul piede di guerra. Minacciano la serrata, raccolgono le firme, promettono resistenza ad oltranza. Nel frattempo il deputato nazionale del Movimento 5 Stelle, Michele Sodano, ha assicurato: “Mai rifiuti radioattivi in Sicilia. La mappa che lo prospetta risale al 2015, e i siti siciliani sono in fondo alla classifica tra i 67 papabili in tutta Italia”. Ancora nel frattempo il presidente della Regione, Nello Musumeci, invita a sotterrare le armi, raccomanda calma e sangue freddo, e annuncia: “Convocherò un’apposita seduta di governo, insieme a degli esperti, affinchè entro 50 giorni si possa redigere un documento con cui confutare le scelte del Governo”. Poi Musumeci interviene così: “In Sicilia c’è una politica del governo finalizzata a tutelare l’ambiente, come si può pensare di trasferire in Sicilia 4 depositi di scorie nucleari? Serve buon senso. In questo momento alzare cartelli non serve. Servono dati tecnici. Noi il confronto lo affrontiamo con determinazione con il governo centrale. Abbiamo gli elementi tecnici per contestare questa scelta. In Sicilia stiamo lavorando per combattere la desertificazione, in Italia siamo gli unici ad avere redatto il piano per l’amianto che si trascina da decenni. Saremo al lavoro con una apposita seduta di giunta e senza alzare la voce saremo nelle condizioni di dimostrare che per la Sicilia e non solo per la Sicilia è stato preso un abbaglio. Abbiamo bisogno di altre cose per la Sicilia. Noi abbiamo 60 giorni dalla pubblicazione della mappa dei siti scelti per potere dimostrare che la scelta compiuta non è oculata, e i criteri di valutazione non corrispondono con la realtà dei luoghi. Noi riteniamo che possiamo dimostrare che la scelta compiuta sui 4 siti in Sicilia, 2 in provincia di Trapani, 1 in provincia di Caltanissetta e 1 in provincia di Palermo, è una scelta che possiamo confutare. Nomineremo un gruppo di esperti affinchè entro 50 giorni si possa redigere un documento tramite cui confutare le scelte. Le vocazioni della Sicilia non sono quelle di diventare deposito delle scorie nucleari. La Sicilia è destinata ad accogliere turisti, è in gran parte incontaminata, e ha il maggiore numero di siti Unesco. Credo ci sia stata superficialità nell’adozione dei criteri”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

L’Amministrazione Miccichè sostiene i bambini negli asili nido

L'Amministrazione comunale di Agrigento, presieduta dal sindaco, Franco Miccichè, rende a disposizione delle famiglie, con bambini di età compresa nella fascia 0-3 anni, dei...

La morte di Fathallah sarebbe stata evitabile?

E’ insorto un interrogativo: la morte nell’ospedale di Reggio Calabria del giocatore di basket agrigentino, Haitem Jabeur Fathallah, di 32 anni, preda di un...

Danni ad auto ex presidente consiglio comunale e designato assessore a Canicattì, indagini in corso

A Canicattì i Carabinieri della locale Compagnia indagano per accertare se la rottura di un vetro posteriore dell’automobile di un esponente politico locale, l’ex...

Musumeci: “Il centrodestra perde dove non è unito”

Breve disamina politica, a cavallo del periodo attuale di elezioni Amministrative, del presidente della Regione, Nello Musumeci, che afferma: “In Sicilia credo che il...

Recent Comments