Home Cronaca La campagna vaccinale in Sicilia (video)

La campagna vaccinale in Sicilia (video)

Buon andamento della campagna vaccinale in Sicilia. Le quattro fasi previste dal piano nazionale. L’assessore Razza in contatto con AstraZeneca.

L’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, è intervenuto nel merito dell’andamento della campagna vaccinale in Sicilia, nel cui ambito sono state vaccinate finora oltre 67mila persone sulle 140mila che dovranno essere vaccinate entro marzo. L’obiettivo dell’assessorato è quello di arrivare a fare 4 milioni di vaccini entro il mese di agosto, in linea con quanto previsto a livello nazionale. La macchina sanitaria si sta preparando, anche con il reclutamento di nuovo personale, per effettuare una campagna di vaccinazione massiva che prevede, a partire da marzo, la somministrazione di circa 35mila vaccini al giorno. Dunque, secondo quanto previsto dal piano nazionale, anche in Sicilia la campagna vaccinale prevede quattro fasi. Nella fase 1, quella in corso, che va da gennaio a marzo, rientrano tutte le persone più esposte al rischio di contagio, quindi gli operatori sanitari e sociosanitari sia pubblici che privati, ospiti in lungo-degenza nelle residenze per anziani, e persone di età avanzata over 80. Nella fase 2 saranno vaccinate persone con co-morbilità o immunodeficienza, personale scolastico ad alta priorità e adulti over 60. Nella fase 3 il vaccino sarà somministrato ai lavoratori dei servizi essenziali, nelle carceri e nei luoghi di comunità, a persone con co-morbilità moderata, al personale scolastico e agli insegnanti rimanenti. Nella fase 4 sarà vaccinata tutta la popolazione rimasta esclusa in precedenza. Nel frattempo però insorge un’incognita: basteranno le attuali dosi disponibili in Sicilia per iniettare nelle persone vaccinate il richiamo previsto dal 20 gennaio prossimo in poi? Infatti, ci si è resi conto della necessità di avere subito quante più possibile dosi di vaccino, per non interrompere il ritmo ma anche per scongiurare il rischio di restare a corto di fiale per il richiamo previsto dal 20 gennaio. I numeri sono sul filo. In Sicilia sono appena approdate altre 56mila dosi Pfizer. Ma, senza ulteriori consegne a breve, rischiano di non bastare, perché la proiezione dell’assessorato regionale alla Salute, rispetto al piano attuale del commissario nazioanle Domenico Arcuri, è di 238mila dosi fino al 31 gennaio. Ma i vaccinati previsti nella “fase 1” in Sicilia sono 140mila, il che – con due dosi a testa – porta il fabbisogno a quota 280mila. In attesa di riscontro da Roma, però, Ruggero Razza guarda avanti. Infatti, secondo quanto trapela, l’assessore ha rafforzato i contatti con AstraZeneca, il vaccino sviluppato a Oxford, forse l’asso nella manica della Regione per le fasi massive della campagna.

Most Popular

Droga dall’Olanda, concluse indagini ad Agrigento

La Procura di Agrigento, tramite la sostituto procuratore Elenia Manno, ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di tre agrigentini indagati...

Lampedusa, villetta abusiva sorta come un fungo

A Lampedusa i Carabinieri hanno bloccato i lavori, sequestrato una villetta abusiva prossima all’ultimazione delle opere, ed hanno denunciato la proprietaria del terreno, una...

“Depuratore Favara”, precisazioni dei Commissari di Girgenti Acque

Martedì scorso, come si ricorderà, i Carabinieri del Centro anticrimine natura di Agrigento hanno reso noti gli esiti di alcuni accertamenti relativi al depuratore...

Fondi europei e a fondo perduto

Il governo Musumeci in ritardo sulle risorse a fondo perduto contro la pandemia covid e sulla spesa dei fondi europei. L’intervento del Partito Democratico. Sono...

Recent Comments