Home Sport Basket B1: la Fortitudo Agrigento senza freni. Demolito anche Palermo

Basket B1: la Fortitudo Agrigento senza freni. Demolito anche Palermo

Confermato il pronostico della vigilia al PalaMoncada. La Moncada Agrigento si conferma al comando della classifica superando per 99-80 il Green Basket Palermo: i biancoverdi hanno messo sul parquet una buona prestazione offensiva, avendo la meglio nel secondo e nel quarto periodo, ma sono costretti a capitolare di fronte alle percentuali fuori quota dei padroni di casa (che chiudono il match con il 50% dall’arco e il 77% dalla lunetta).

Prima dell’inizio del match viene osservato un minuto di silenzio osservato in ricordo di Gianfranco Lombardi, colonna della Nazionale negli anni ’70, scomparso in settimana. Pronti via e è subito 8-0 per i padroni di casa, che sfruttano degli attacchi smorzati colpendo in transizione con le triple di Grande e Saccaggi; Caridi dalla lunetta sblocca il tabellone dei palermitani, ma una bomba di Veronesi che vale il 13-2 costringe coach Mazzetti all’immediato time-out. Cambia poco, al rientro sul parquet, perché agli errori dall’arco di Lombardo e Boffelli rispondono Veronesi e Saccaggi per il +15. Lombardo mette la firma con il suo marchio di fabbrica, il catch-and-shoot, ma Agrigento è implacabile dall’arco con tutti i suoi tiratori (6/6 da tre per i padroni di casa a metà quarto. Il Green prova a reagire con un mini-break di 0-5 firmato Boffelli, replicato prima della sirena da Guerra: il bilancio dei primi 10’ è però eloquente, con i padroni di casa che fanno valere l’ottimo avvio di partita. L’antisportivo fischiato a Drigo a 3” dalla fine chiude il primo quarto sul 38-19.

Guerra apre il secondo periodo con una penetrazione vincente, con lo stesso play che regala l’assist a Bedetti per il mini-break di 0-4. Veronesi e Chiarastella cancellano questo parziale, ma l’attacco ospite stavolta è più efficace e riesce a mantenere invariato il distacco, a tratti ricucendo parzialmente le distanze. I palermitani riescono a lavorare meglio sotto canestro, sfruttando la fisicità di Lombardo e Caridi: sul -16 un altro fallo antisportivo sanzionato stavolta a Caridi (va detto, decisione arbitrale piuttosto discutibile), ma Agrigento non sfrutta l’opportunità e Palermo ne approfitta per fare la voce grossa e riportarsi ancora più a ridosso degli avversari. Dopo una serie di botta e risposta tra le due squadre, è capitan Lombardo a piazzare la tripla del -14 chiude la prima metà di gioco sul 56-42.

Pronti via e la ripresa si apre con un 9-0 per Agrigento sull’asse Ragagnin-Rotondo che porta i padroni di casa sul +25. Diverse palle perse e rispettive transizione incassate obbligano coach Mazzetti al time-out. Dopo 4’ di black-out offensivo Bedetti sblocca il parziale dei biancoverdi, ma la capolista prosegue la sua marcia implacabile. Gentili prova dall’arco a rendere meno amaro il passivo con due triple consecutive, seguito a ruota da capitan Lombardo. Green che risale fino al -21, Agrigento questa sera è però letale dall’arco (oltre il 60% in 30’) e tiene sempre a distanza di sicurezza i palermitani. Palermo che con orgoglio ci prova anche nell’ultimo parziale, con 5 punti di fila per Boffelli, che insieme a Guerra accorcia ulteriormente le distanze, ma i padroni di casa gestiscono agevolmente il vantaggio nei minuti finali, che vedono comunque i ragazzi di coach Mazzetti dare il massimo e ridurre il gap sul tabellone.

TABELLINO

Moncada Energy Group Agrigento – Green Basket Palermo 99-80 (38-19, 18-23, 28-16, 15-22)

Moncada Energy Group Agrigento: Andrea Saccaggi 23 (3/4, 5/7), Giovanni Veronesi 20 (5/6, 3/4), Paolo Rotondo 14 (6/9, 0/0), Alessandro Grande 11 (1/6, 3/5), Albano Chiarastella 11 (4/6, 0/0), Giovanni Ragagnin 9 (1/2, 2/6), Mait Peterson 7 (3/6, 0/2), Cosimo Costi 4 (2/2, 0/0), Umberto Indelicato 0 (0/1, 0/2), Andrea Tartaglia 0 (0/0, 0/0), Nicolas Mayer 0 (0/0, 0/0), Luca Bellavia 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 13 – Rimbalzi: 34 5 + 29 (Albano Chiarastella 11) – Assist: 28 (Alessandro Grande 11)

Green Basket Palermo: Santiago Boffelli 18 (7/10, 1/4), Filippo Guerra 17 (6/7, 1/3), Giuseppe Lombardo 16 (2/2, 3/9), Luca Bedetti 10 (4/7, 0/0), Mirko Gentili 10 (1/1, 2/5), Andrea Caridi 8 (3/8, 0/0), Davide Drigo 1 (0/0, 0/1), Matias nicolas Di marco 0 (0/1, 0/1), Giuseppe Caronna 0 (0/2, 0/0), Vittorio Moltrasio 0 (0/0, 0/0), Iheb Ben salem 0 (0/1, 0/1)

Tiri liberi: 13 / 16 – Rimbalzi: 25 4 + 21 (Santiago Boffelli, Luca Bedetti 5) – Assist: 12 (Santiago Boffelli 3)

Most Popular

E’ morto l’onorevole Lello Rubino

Si è spento a Palermo Raffaello Rubino. Era nato in provincia di Bolzano nel 1928, medico chirurgo ed esponente della Democrazia Cristiana, è stato...

Agrigento, San Leone, miasmi di fogna a “Mare Nostrum”

Spazio alle segnalazioni dei cittadini. Ad Agrigento, a San Leone, alcuni bagnanti segnalano un odore nauseabondo di fogna che incombe sulla spiaggia Mare Nostrum,...

Agrigento, sgravi fiscali, gli interventi incrociati di Cacciatore e Di Rosa

Come già pubblicato, il presidente della Commissione Finanze al Comune di Agrigento, Davide Cacciatore, ha annunciato che i cittadini avranno uno sgravio fiscale, come...

La foto Nasa sugli incendi in Sicilia

La colonna di fumo che si è sollevata dagli incendi appena divampati a Piana degli Albanesi, in provincia di Palermo, è stata fotografata anche...

Recent Comments