Home Sport Basket B1: la Fortitudo Agrigento senza freni. Demolito anche Palermo

Basket B1: la Fortitudo Agrigento senza freni. Demolito anche Palermo

Confermato il pronostico della vigilia al PalaMoncada. La Moncada Agrigento si conferma al comando della classifica superando per 99-80 il Green Basket Palermo: i biancoverdi hanno messo sul parquet una buona prestazione offensiva, avendo la meglio nel secondo e nel quarto periodo, ma sono costretti a capitolare di fronte alle percentuali fuori quota dei padroni di casa (che chiudono il match con il 50% dall’arco e il 77% dalla lunetta).

Prima dell’inizio del match viene osservato un minuto di silenzio osservato in ricordo di Gianfranco Lombardi, colonna della Nazionale negli anni ’70, scomparso in settimana. Pronti via e è subito 8-0 per i padroni di casa, che sfruttano degli attacchi smorzati colpendo in transizione con le triple di Grande e Saccaggi; Caridi dalla lunetta sblocca il tabellone dei palermitani, ma una bomba di Veronesi che vale il 13-2 costringe coach Mazzetti all’immediato time-out. Cambia poco, al rientro sul parquet, perché agli errori dall’arco di Lombardo e Boffelli rispondono Veronesi e Saccaggi per il +15. Lombardo mette la firma con il suo marchio di fabbrica, il catch-and-shoot, ma Agrigento è implacabile dall’arco con tutti i suoi tiratori (6/6 da tre per i padroni di casa a metà quarto. Il Green prova a reagire con un mini-break di 0-5 firmato Boffelli, replicato prima della sirena da Guerra: il bilancio dei primi 10’ è però eloquente, con i padroni di casa che fanno valere l’ottimo avvio di partita. L’antisportivo fischiato a Drigo a 3” dalla fine chiude il primo quarto sul 38-19.

Guerra apre il secondo periodo con una penetrazione vincente, con lo stesso play che regala l’assist a Bedetti per il mini-break di 0-4. Veronesi e Chiarastella cancellano questo parziale, ma l’attacco ospite stavolta è più efficace e riesce a mantenere invariato il distacco, a tratti ricucendo parzialmente le distanze. I palermitani riescono a lavorare meglio sotto canestro, sfruttando la fisicità di Lombardo e Caridi: sul -16 un altro fallo antisportivo sanzionato stavolta a Caridi (va detto, decisione arbitrale piuttosto discutibile), ma Agrigento non sfrutta l’opportunità e Palermo ne approfitta per fare la voce grossa e riportarsi ancora più a ridosso degli avversari. Dopo una serie di botta e risposta tra le due squadre, è capitan Lombardo a piazzare la tripla del -14 chiude la prima metà di gioco sul 56-42.

Pronti via e la ripresa si apre con un 9-0 per Agrigento sull’asse Ragagnin-Rotondo che porta i padroni di casa sul +25. Diverse palle perse e rispettive transizione incassate obbligano coach Mazzetti al time-out. Dopo 4’ di black-out offensivo Bedetti sblocca il parziale dei biancoverdi, ma la capolista prosegue la sua marcia implacabile. Gentili prova dall’arco a rendere meno amaro il passivo con due triple consecutive, seguito a ruota da capitan Lombardo. Green che risale fino al -21, Agrigento questa sera è però letale dall’arco (oltre il 60% in 30’) e tiene sempre a distanza di sicurezza i palermitani. Palermo che con orgoglio ci prova anche nell’ultimo parziale, con 5 punti di fila per Boffelli, che insieme a Guerra accorcia ulteriormente le distanze, ma i padroni di casa gestiscono agevolmente il vantaggio nei minuti finali, che vedono comunque i ragazzi di coach Mazzetti dare il massimo e ridurre il gap sul tabellone.

TABELLINO

Moncada Energy Group Agrigento – Green Basket Palermo 99-80 (38-19, 18-23, 28-16, 15-22)

Moncada Energy Group Agrigento: Andrea Saccaggi 23 (3/4, 5/7), Giovanni Veronesi 20 (5/6, 3/4), Paolo Rotondo 14 (6/9, 0/0), Alessandro Grande 11 (1/6, 3/5), Albano Chiarastella 11 (4/6, 0/0), Giovanni Ragagnin 9 (1/2, 2/6), Mait Peterson 7 (3/6, 0/2), Cosimo Costi 4 (2/2, 0/0), Umberto Indelicato 0 (0/1, 0/2), Andrea Tartaglia 0 (0/0, 0/0), Nicolas Mayer 0 (0/0, 0/0), Luca Bellavia 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 13 – Rimbalzi: 34 5 + 29 (Albano Chiarastella 11) – Assist: 28 (Alessandro Grande 11)

Green Basket Palermo: Santiago Boffelli 18 (7/10, 1/4), Filippo Guerra 17 (6/7, 1/3), Giuseppe Lombardo 16 (2/2, 3/9), Luca Bedetti 10 (4/7, 0/0), Mirko Gentili 10 (1/1, 2/5), Andrea Caridi 8 (3/8, 0/0), Davide Drigo 1 (0/0, 0/1), Matias nicolas Di marco 0 (0/1, 0/1), Giuseppe Caronna 0 (0/2, 0/0), Vittorio Moltrasio 0 (0/0, 0/0), Iheb Ben salem 0 (0/1, 0/1)

Tiri liberi: 13 / 16 – Rimbalzi: 25 4 + 21 (Santiago Boffelli, Luca Bedetti 5) – Assist: 12 (Santiago Boffelli 3)

Most Popular

Caro carburanti al Villaggio Mosè: la Konsumer scrive all’Amministrazione comunale di Agrigento

L’Associazione dei consumatori “Konsumer” che ha scritto all’amministrazione comunale di Agrigento per chiedere chiarimenti sulla differenza di prezzo del carburante dei negli impianti del...

Segnalati ritardi nell’effettuazione dei vaccini nell’Agrigentino

Ad Agrigento e provincia alcuni aventi diritto, ovvero le fasce rientranti nelle categorie attualmente da vaccinare, lamentano ritardi nell’effettuazione del vaccino. Gli appuntamenti,...

Di Rosa nominato vice presidente Codacons

L’ex consigliere comunale di Agrigento e coordinatore del movimento Mani Libere, Giuseppe Di Rosa, è stato nominato vice Presidente provinciale dell’associazione a difesa dei...

Adas, donazione sangue a Favara ed a Naro

La settimanale giornata di raccolta del sangue, organizzata dall’Adas, si svolgerà domenica 7 marzo, dalle ore 8 alle 12, a Favara in Piazza Cavour...

Recent Comments