Home Politica Finanziaria lacrime e sangue

Finanziaria lacrime e sangue

Tagli alle pensioni dei dipendenti regionali, blocco del turn over e delle assunzioni, aumento dei canoni del Demanio: i dettagli sulla finanziaria approvata dalla giunta Musumeci.

Altri particolari emergono nell’ambito della finanziaria appena approvata dalla giunta Musumeci, e proposta all’Assemblea Regionale per l’esame e l’approvazione definitiva entro il prossimo 28 febbraio al fine di scongiurare il ricorso ancora all’esercizio provvisorio. Nel testo è prevista la conferma dell’accordo con lo Stato per pagare a rate in 10 anni il disavanzo da 1 miliardo e 700 milioni di euro. Ciò libera risorse per oltre 400 milioni di euro utili al bilancio di previsione 2021 – 2023. E’ necessario però che nel frattempo intervenga positivamente il giudizio di parifica da parte della Corte dei Conti, atteso il 27 febbraio, del bilancio consuntivo del 2019. E sono altrettanto necessari tagli, contenimento della spesa almeno fino a 40 milioni di euro, e riforme, ovvero le condizioni poste dal governo di Roma per consentire la rateizzazione del disavanzo. Dunque, e tra l’altro, a pagare il prezzo dei nuovi tagli saranno i pensionati della Regione e i giovani che sperano in un posto di lavoro pubblico. Per i pensionati regionali è previsto un contributo di solidarietà per le pensioni superiori a 1546 euro, che sarà progressivo e trattenuto alla fonte. Concretamente si tratta di un taglio che nella media è dalle 20 alle 50 euro, e che aumenterà fino a quasi 80 euro per le pensioni superiori ai 5000 euro al mese. In percentuale il contributo di solidarietà è compreso tra lo 0,25% fino all’1,5%. L’altra misura impopolare sarà il nuovo blocco del turn over, ossia non si potranno sostituire i dipendenti in pensione. Nei prossimi anni si calcola che saranno in pensione circa 500 persone, e che si bloccheranno almeno 300 assunzioni. Tuttavia, ai dirigenti di alta fascia che gestiscono fondi europei è consentito di proseguire il servizio anche oltre il limite pensionabile mantenendo anche il livello retributivo massimo. E ciò perché vi è la necessità di completare l’impiego dei programmi comunitari in corso. Infine una mazzata incombe sul turismo con l’obbligo di un codice di autorizzazione per le strutture ricettive e multe fino a 2500 euro al giorno a chi non lo esibisce, oltre all’aumento dei canoni del Demanio. Tradotto: piove sul bagnato per le imprese colpite violentemente dall’emergenza sanitaria.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Porto Empedocle: al via i lavori per rendere agibile lo stadio Collur. Oggi al Che l’intervista al sindaco Carmina

Al via oggi i lavori per rendere agibile lo stadio Collura di Porto Empedocle. Sopralluogo stamani del sindaco,Ida Carmina accompagnata per l'occasione dalla vicesindaco Libra...

Mudia, in mostra antichi libri liturgici della Chiesa agrigentina. Intervista al Vg

Al Mudia, il Museo diocesano di Agrigento, nella Cattedrale e nella biblioteca del Seminario, sono in esposizione antichi libri liturgici della Chiesa agrigentina, risalenti...

Agrigento, attivato il servizio di assistenza agli studenti disabili

Alcuni giorni addietro, come pubblicato, il vice presidente provinciale del Codacons di Agrigento, Giuseppe Di Rosa, ha diffuso la lettera ricevuta dalla madre di...

I Carabinieri visitano una Rsa a Canicattì, gli esiti dell’ispezione

I Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Palermo, supportati dai colleghi della Compagnia di Canicattì, hanno concluso i controlli tecnico-amministrativi nei confronti di...

Recent Comments