Home Sport Volley B1: la Seap Aragona supera Reggio Calabria solo al tie break

Volley B1: la Seap Aragona supera Reggio Calabria solo al tie break

Una caparbia Seap Dalli Cardillo Aragona ha battuto in casa al tie-break un coriaceo Reggio Calabria, nella quinta e ultima giornata di andata del girone E2 nel campionato nazionale di Serie B1. Il sestetto di coach Massimo Dagioni si è imposto per 3-2 con questi parziali: 16-25, 25-13, 25-13, 21-25-15-11. E’ stata un’autentica battaglia agonistica, durata oltre due ore, con scambi di altissimo livello, degni di categoria superiore. La Volley Reghion Reggio Calabria ha vinto nettamente il primo set, per poi subire la veemente reazione delle padrone di casa che hanno dominato il secondo e terzo parziale con un doppio 25-13. Le reggine si sono ricompattate nel quarto set e sono riuscite ad allungare il match. Il tie-break ha premiato la classe e la forza del collettivo aragonese che ha chiuso in crescendo la partita, aggiudicandosi i due punti. La Seap Dalli Cardillo Aragona è scesa in campo con il collaudato sestetto tipo, con il rientro in regia di Valeria Caracuta, premiata alla fine come migliore giocatrice del match e con il premio messo in palio dall’azienda vinicola CVA, la prestigiosa bottiglia di vino “Magnum”. La “regista” dell’Aragona è stata premiata dal Comandante provinciale dei carabinieri di Agrigento, il colonnello Vittorio Stingo. Nel ruolo di opposto ha giocato e benissimo Sara Stival, migliore realizzatrice della gara con 31 punti a referto. I martelli ricevitori sono stati capitan Serena Moneta 13 punti ed Elena Cappelli 18 punti. Buona partita nel complesso delle due centrali Barbara Murri 8 punti e Francesca Borelli 9. Il libero Federica Vittorio ha disputato, probabilmente, la miglior partita da quando indossa la maglia dell’Aragona e al termine ha ricevuto i complimenti sia dalle compagne di squadra che dalla formazione ospite. Pochissimi scampoli di partita per la schiacciatrice Allison Beltrame subentrata al posto della Cappelli nel corso del primo set. Fuori per infortunio Martina Baruffi e Giorgia Silotto. La Volley Reghion Reggio Calabria ha risposto con Perata in regia, Varaldo opposto, Ameri e Nielsen attaccanti di banda, La Rosa e Papa centrali, Foscari libero. Nel corso del match hanno trovato spazio anche la seconda palleggiatrice Romeo e la schiacciatrice Saporito. Assente il capitano Borghetto, rimasta a Reggio Calabria per motivi personali. Il big match inizia nel segno dell’equilibrio e si gioca punto a punto fino al 10 pari. Poi le ospiti riescono a prendere le misure alle attaccanti di casa che passano con il contagocce. Capitan Nielsen e Varaldo si esaltano dalle bande e Reggio Calabria scappa via: 12-16 prima e 15-19 dopo. La Seap Dalli Cardillo Aragona diventa di colpo fallosa e non riesce più a rientrare nel set. Reggio Calabria conquista sei punti di fila e con il potente martello Varaldo vince in scioltezza il parziale 16-25. Le biancazzurre tornano in campo con un altro piglio e la partita cambia padrone. Valeria Caracuta detta legge in regia e manda a punti tutte le compagne di squadra. Aragona è avanti 8-6 prima e 16-10 dopo, grazie ad un ottimo gioco di squadra. Sale in cattedra Sara Stival e Reggio Calabria cede di schianto. Moneta e Cappelli picchiano forte e il vantaggio aumenta in maniera schiacciante (21-13). Un gran muro di Francesca Borelli regala il set alle padrone di casa, 25-13. L’Aragona non stacca la spina e domina l’avversario anche nel secondo set, grazie ad una ricezione perfetta, ad un muro efficace e ad efficienti contrattacchi punto. Dall’8-5 si passa quasi subito al 16-8. Le reggine faticano a contenere le bordate del sestetto di Dagioni che allunga ancora (21-11). Finale di set scontato con la netta supremazia della Seap Dalli Cardillo Aragona che rimane concentrata e vince il parziale ancora 25-13 con la fast della centrale laziale Francesca Borelli. La Volley Reghion Reggio Calabria dimostra tutto il suo valore nel quarto set, rimanendo agganciata al sestetto di Dagioni per poi superarlo in maniera decisiva a metà parziale: 13-16. Ameri e compagne tengono altissima la concentrazione, forzano la battuta e alzano un muro invalicabile per le biancazzurre che sfiorano solamente il pareggio: 19-20. La formazione di coach Monopoli indovina tutte le scelte d’attacco nel finale, regalandosi il quinto e meritato set: 21-25. Il tie-break è bello e avvincente, giocato inizialmente punto a punto per poi prendere la strada di Reggio Calabria: 4-6 e 6-8. Al cambio campo Valeria Caracuta prende per mano la squadra e la trascina ad una straordinaria rimonta. La fuoriclasse pugliese piazza prima un paio di battute che regalano punti pesanti all’Aragona che pareggia e sorpassa (10-9) e successivamente giostra il gioco d’attacco in maniera magistrale per correre a vincere il match. L’opposto Stival mette a terra i palloni dell’allungo decisivo e del verdetto finale: 15-11. La Seap Dalli Cardillo Aragona, dunque, torna a vincere dopo la sconfitta di Messina e si rilancia in campionato. Reggio Calabria esce a testa altissima dal PalaNicosia di Agrigento e torna a casa con un punto che da morale e fiducia a tutto l’ambiente reggino per il proseguo della stagione. Prima di lasciare il palasport Pippo Nicosia di Agrigento, nella sala hospitality si è svolto l’EXTRA TIME con tutti i protagonisti dell’incontro che hanno degustato i tantissimi prodotti tipici siciliani ed in particolare la rosticceria dell’azienda “Terradunci” della famiglia Pendolino di Aragona, la pasticceria del “Caffè Fontanelle” e i vini CVA Canicattì, tutti sponsor della grande famiglia della Seap Dalli Cardillo Aragona.

Most Popular

Sicilia; Covid: “vaccinazione di massa nelle Isole minori”, la proposta dei sindaci sostenuta dall’assessore Zambuto

“Avviare una campagna di vaccinazione di massa sull’intera popolazione residente delle Isole minori della Sicilia”: la proposta è emersa oggi nel corso della riunione...

Governo Draghi: l’ex senatore, l’agrigentino, Calogero Mannino: “I partiti siciliani contano poco”

"Sulla nomina dei sottosegretari non c'è un disegno del capo del governo, che ha raccolto le indicazioni dei partiti: l'assenza di esponenti siciliani nei...

Covid 19, Sicilia tra zone meno a rischio nella Ue

Mentre torna a salire la curva dei contagi la Sicilia diventa arancione nella mappa Ue, una classificazione che in realtà indica le aree a...

Giorgia Farruggia, nuovo segretario del Pd del circolo di Realmonte

Giorgia Farruggia è il nuovo Segretario del Pd del circolo di Realmonte. Trent'anni, Dott.ssa in Economia e management, ex consigliere comunale da sempre in...

Recent Comments