Home Cronaca Successo per la tre giorni di AstraZeneca

Successo per la tre giorni di AstraZeneca

Incidenza dei positivi al 5,3 per cento in Sicilia. Dichiarate altre due nuove zone rosse. Ampio successo per la tre giorni di somministrazione di AstraZeneca.

Sono 875 i nuovi positivi al covid in Sicilia su 16.558 tamponi processati, con una incidenza del 5,3%. La Regione è settima per numero di contagi giornalieri in Italia. Le vittime sono state 10, per un totale di 5.162. Il numero degli attuali positivi è di 25.758 con un incremento di 281 casi rispetto al precedente report. I guariti sono 584. Negli ospedali i ricoverati sono 1.399, 6 in meno, e quelli nelle terapie intensive sono 187, 2 in meno. Ecco la distribuzione dei nuovi casi tra le province: Palermo 246, Catania 206, Messina 79, Siracusa 93, Trapani 33, Ragusa 76, Caltanissetta 69, Agrigento 53, Enna 20. Nel frattempo, il presidente della Regione, Nello Musumeci, ha istituito altre due nuove zone rosse, a Ferla e a Buccheri, in provincia di Siracusa. Le restrizioni sono in vigore da oggi lunedì 19 aprile fino a venerdì 30 aprile. I provvedimenti sono stati adottati da Musumeci con propria ordinanza a seguito delle sollecitazioni dei sindaci interessati e in base alle relazioni delle Aziende sanitarie locali. Adesso le zone rosse in Sicilia sono 122. Ed ha riscosso ampio successo l’iniziativa della tre giorni, da venerdì a domenica, di somministrazione del vaccino AstraZeneca senza prenotazione nei 66 hub e centri vaccinali dell’Isola. Sono state oltre 27mila le dosi inoculate. Considerando la somministrazione complessiva dei tre vaccini a disposizione, le dosi somministrate sono state circa 72mila. Si tratta di un’impennata che ha portato la regione dallo scorso 27 dicembre a oltre 1 milione e 100mila dosi già iniettate. Ed il presidente della Regione, Musumeci, commenta: “Sono soddisfatto della massiccia adesione alla nostra iniziativa. Valuteremo se riproporla nel prossimo fine settimana. I cittadini hanno superato le iniziali diffidenze sul vaccino e così tutti corriamo verso la tanto attesa immunizzazione. La Sicilia ha bisogno di tornare ad aprire”. E sulla stessa lunghezza d’onda si sintonizza il commissario per l’emergenza sanitaria a Palermo, Renato Costa, che rilancia: “Siamo orgogliosi dei palermitani: la città ha messo da parte la paura di AstraZeneca, dimostrando fiducia nella scienza. Il bilancio dell’iniziativa è ottimo: abbiamo più che raddoppiato le inoculazioni quotidiane di AstraZeneca, attestate sulle 400-500 al giorno. Se ci siamo riusciti nell’ambito di un open weekend senza prenotazione, a maggior ragione possiamo farlo con il normale regime di prenotazioni. Speriamo di riuscire a mantenerci su questi numeri per velocizzare al massimo la campagna vaccinale”.

Most Popular

L’Ordine degli Ingegneri di Agrigento si presenta alla città

Ad Agrigento domani, sabato 21 giugno, nella sede dell’Ordine degli Ingegneri, in via Gaglio, alle ore 10, saranno presentati i componenti del nuovo...

Anche Francesco Pira al Festival Internazionale Taobuk di Taormina

Anche il saggista Francesco Pira, professore associato di sociologia dei processi culturali e comunicativi dell’Università di Messina, sarà tra gli scrittori ospiti del...

Il 24 luglio, a Comitini, la piazza principale sarà dedicata a Rosario Livatino. Ricco il programma. Ce lo descrive, al Vg delle 14:05, il...

Il 24 luglio, a Comitini, la piazza principale sarà dedicata a Rosario Livatino. Ricco il programma. Ce lo descrive, al Vg delle 14:05, il...

Milazzo: “La mia esperienza in Forza Italia è definitivamente chiusa”

Con un post su Facebook si è dimesso da Forza Italia l’eurodeputato Giuseppe Milazzo, che ha scritto: “La mia esperienza in Forza Italia è...

Recent Comments