Home Politica “Recovery”, contro lo scippo al sud

“Recovery”, contro lo scippo al sud

I sindaci siciliani occupano le aule consiliari contro l’iniqua distribuzione dei fondi del Recovery Plan. Domenica 25 aprile manifestazione di protesta a Napoli.

Domenica prossima, 25 aprile, giorno del 76esimo anniversario della Liberazione dell’Italia dall’oppressione nazi-fascista, 500 sindaci del Sud, e tanti dalla Sicilia, che hanno deciso di aderire alla Rete “Recovery Sud”, manifesteranno a Napoli, in piazza Plebiscito, per onorare sì il giorno della Liberazione ma, soprattutto, per protestare contro l’iniqua distribuzione delle risorse del “Recovery Plan”. Infatti, non sarebbero stati rispettati i criteri di distribuzione dei soldi stabiliti dall’Unione Europea. Anche il ministro del Sud, Mara Carfagna, ha confermato che, se si fossero seguiti i criteri europei, al Sud Italia sarebbero spettati più del 60% dei fondi a disposizione. Invece attualmente solo il 40% del totale sarà destinato al Sud, e ciò, oltretutto, con il benestare dell’Anci, l’Associazione nazionale dei Comuni italiani. Dunque, la manifestazione a Napoli, scelta perché città simbolo del Sud e già capitale del Regno delle due Sicilie, è provocata dall’insoddisfazione degli amministratori meridionali, privati di finanziamenti ritenuti fondamentali per la tenuta socio-economica dei propri territori. Infatti, lo stesso giorno 25 aprile, sempre in piazza Plebiscito, si svolgerà anche un flash mob della delegazione dei 500 sindaci, che indosseranno la fascia tricolore per riaffermare il valore della coesione nazionale e dell’equa distribuzione del denaro offerto dall’Europa. Peraltro, si tratta di un’occasione per ridurre, in un certo qual modo, il divario storico tra Nord e Sud ed attenuare la storica “Questione Meridionale”. Inoltre, i sindaci consegneranno al Prefetto di Napoli un documento congiunto, con le proposte rivolte al presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi: in primis, ovviamente, una rimodulazione della distribuzione dei miliardi di euro del “Recovery Fund”. Nel frattempo in Sicilia la protesta si inasprisce e assume contorni plateali. Infatti, parecchi sindaci siciliani esprimono il dissenso con l’occupazione della sala consiliare del proprio Comune per 24 ore. Ed il sindaco di Castelbuono, in provincia di Palermo, Mario Cicero, lancia un appello alla mobilitazione anche ai sindacati di categoria. E afferma: “Le organizzazioni di categoria, i sindacati, l’Anci, Confindustria, la Cna, la Confesercenti, la Confcommercio, la Coldiretti, cosa stanno facendo su questo argomento? Niente, c’è il silenzio totale. Ci stiamo muovendo noi sindaci e la Conferenza episcopale. I vescovi sono con noi”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

‘Servire Agrigento’: “In città una scultura per Marco Pantani”

Il coordinatore provinciale del movimento “Servire Agrigento”, Raul Passarello, ha proposto al sindaco Miccichè di promuovere un concorso di idee per la realizzazione di...

Riaprono le sale da gioco e da scommesse. Intervista al VG ad un gestore

Con l’avvento della zona bianca, riecco le sale gioco e da scommessa dopo la chiusura che si è protratta dallo scorso 26 ottobre. Oggi...

Property Sicily prosegue il suo percorso di crescita. Intervista al Vg all’amministratore, Pasquale Bruno Gallo

Mercato immobiliare: Property Sicily di Pasquale Bruno Gallo prosegue il suo percorso di crescita. La società agrigentina ha arricchito i suoi già ampi servizi....

Questa sera al palazzo Filippini la finale di “Agrigento Cooking Show”

Ad Agrigento, al fine di rilanciare il settore della ristorazione, tra i più colpiti dalla crisi provocata dalla pandemia, è in corso “Agrigento Cooking...

Recent Comments