Home Cronaca Concorsi al Comune di Grotte, rinviato al merito il ricorso presentato da...

Concorsi al Comune di Grotte, rinviato al merito il ricorso presentato da un partecipante

Con bando ritualmente pubblicato,nell’agosto 2020, il Comune di Grotte aveva indetto una procedura selettiva pubblica, per soli titoli, per la copertura di un posto di Istruttore Direttivo Contabile Cat. D,Pos. Ec. D1, a tempo pieno e indeterminato, conclusasi lo scorso febbraio 2021 con l’approvazione della graduatoria definitiva.

Tale graduatoria veniva impugnata dalla partecipante M. L., collocatasi alla 18^ posizione, peruna presuntaillegittima attribuzione, ad alcuni partecipanti,di un doppio punteggio per lo stesso titolo di studio già richiesto dal bando per la partecipazione al concorso, ovvero sia la laurea magistrale che la laurea triennale;doppio punteggio, di contro, non attribuito alla stessa,analogamente in possesso di una laurea triennalee di una laurea magistrale.

Con il medesimo ricorso, inoltre, veniva censurata,dalla dott.ssa M.L., l’erronea valutazionedel secondo titoloa due partecipanti, trattandosi di laureeasseritamentenon pertinenti al posto messo a concorso.

Si costituiva in giudizio il Comune di Grotte, con il patrocinio dell’Avvocato Girolamo Rubino, per resistere al ricorso e ribadire la piena legittimità dell’operato dell’amministrazione comunale e della Commissione insediatasi per l’espletamento della procedura selettiva.

In particolare, secondo la tesi difensiva dell’Ente, trattandosi di due diversi titoli di laurea (laurea magistrale e laurea triennale) associati a percorsi di formazione differenti, era stato correttamente attribuito, dalla Commissione di gara,l’ulteriore punteggio in favore di quei candidati cheavevano dichiarato il possesso di altro titolo di studio in aggiunta a quello di accesso, ed altrettanto correttamente era stata valutata alla ricorrente una sola laurea,avendo la stessa omesso di autocertificare – come invece espressamenteprevisto dal bando – il possesso di tale ulteriore titolo asseritamente posseduto e non essendoilcurriculum vitae,dalla stessa allegato, munito di dichiarazione sostitutiva ex artt. 46 e 47 D.P.R. 445/2000.

Quanto invece alcontestato punteggio relativo alla seconda laurea posseduta dagli altri partecipanti, – secondo il difensore del Comune di Grotte, l’avv. G. Rubino – nessun rilievo avrebbe potuto assumere la pertinenza o meno di titoli posseduti dagli altri partecipanti rispetto al posto messo a concorso, avendo previsto, il bando, solamentela valutazione di un“secondo titolo equivalente” a quello previsto per la partecipazione al concorso ossia, dunque, di livello universitario; senza null’altro richiedere ai fini valutativi.

Infine – rilevava la difesa del Comune – la sospensione dei provvedimenti impugnatirichiesta dalla ricorrente con il ricorso, non avrebbearrecato alla stessaalcun un immediato beneficio mentre, di contro, avrebbe cagionato un grave pregiudizio in capo all’Amministrazione che si sarebbe vistaprivata della possibilità di avvalersi nell’immediato di un’unità di personale.

All’udienza celebratasi il 19 maggio 2021, il difensore della ricorrenteha rinunciato alla domanda cautelare presentata.

Pertanto, nelle more della definizione delgiudizio di merito, il Comune di Grotte potrà adottare gli atti conclusivi della procedura concorsuale volta alla copertura di un posto di Istruttore Direttivo Contabile Cat. D,Pos. Ec. D1.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

Most Popular

Mega appalto assegnato in Sicilia

Rete Ferrovie dello Stato ha aggiudicato oggi, per un importo di circa 640 milioni di euro, la gara d’appalto integrato per il raddoppio della...

Mafia: contributo Covid a 19 imprenditori già condannati

La Guardia di Finanza del Comando provinciale di Catania ha scoperto che 19 imprenditori, che avrebbero percepito il contributo covid a fondo perduto a...

Al Teatro “Pirandello”, l’evento “Dall’Antica Akragas all’Agrigento Innovativa”

Nella splendida cornice del Teatro Pirandello di Agrigento, venerdì 25 giugno alle ore 17.00, sarà presentato l'evento "Dall'Antica Akragas all'Agrigento Innovativa". Alla presenza di ...

Catanzaro e Ciancio: “La biblioteca dell’Ars è fruibile dal pubblico”

I deputati regionali del Partito Democratico, Michele Catanzaro, e Gianina Ciancio, del Movimento 5 Stelle, rispettivamente presidente e componente della Commissione vigilanza sulla Biblioteca...

Recent Comments