Home Cronaca Contagi, vaccini e varianti

Contagi, vaccini e varianti

Incidenza dei positivi all’1,3%. Sicilia ancora prima per numero di contagi. L’andamento della campagna vaccinale. Preoccupazione per le varianti. L’intervento di Musumeci.

Sono 158 i nuovi positivi al covid in Sicilia, su 12.465 tamponi processati, con una incidenza dell’1,3%. La regione è al primo posto in Italia per numero di contagi giornalieri. Le vittime sono 6, per un totale dei morti di 5.951. Il numero degli attuali positivi è di 4.908, con una diminuzione di 301 casi rispetto al precedente report. I guariti sono 453. Negli ospedali i ricoverati sono 231, 20 in meno, e quelli nelle terapie intensive sono 25, così come in precedenza. Ecco la distribuzione dei nuovi casi tra le province: Palermo 21, Catania 23, Messina 1, Siracusa 13, Trapani 5, Ragusa 13, Agrigento 34, Caltanissetta 21, Enna 27. Nel frattempo il presidente della Regione, Nello Musumeci, è intervenuto nel merito dell’andamento delle vaccinazioni, e ha rassicurato: “La campagna di vaccinazione in Sicilia va bene e andrà meglio con l’arrivo di una copiosa dose di Pfizer. I centri vaccinali stanno effettuando un alto numero di somministrazioni. Entro la fine dell’estate contiamo di raggiungere l’immunità di gregge per circa l’80 per cento della popolazione”. A fronte di ciò, però, Musumeci non nasconde preoccupazione per l’evoluzione delle varianti, soprattutto la Delta o Indiana, e commenta: “Sono molto allarmato dall’incertezza legata alle varianti, mi dispiace per i sindacati che chiedono di riconvertire i reparti ospedalieri. Noi non sappiamo come andrà a finire tra qualche settimana o qualche mese, il mondo scientifico non ha chiarito del tutto quale sarà l’evoluzione del contagio. Completeremo il processo di conversione degli ospedali quando avremo la certezza che in Sicilia non avremo bisogno di trattare virus così violenti. Sembrano invincibili, ancora oggi la scienza non ha messo la parola fine. Andiamoci con prudenza, non giochiamo con la vita delle persone. Meno demagogia e più fiducia nel mondo scientifico”. Ed ancora in riferimento ai vaccini, fino a ieri, mercoledì 23 giugno, secondo i dati diffusi dalla Fondazione Gimbe, in Sicilia il 26,5% ha ricevuto entrambe le dosi del vaccino, a cui si aggiunge un 22,2% di popolazione a cui è stata somministrata solo la prima dose. Per quanto riguarda gli over 80, in Sicilia ha ricevuto entrambe le dosi il 72,1%, ed il 9% la prima dose soltanto. Della popolazione tra i 70 e i 79 anni ha completato il ciclo vaccinale il 52,7%, mentre il 24,3% aspetta la seconda dose.

Most Popular

E’ morto l’onorevole Lello Rubino

Si è spento a Palermo Raffaello Rubino. Era nato in provincia di Bolzano nel 1928, medico chirurgo ed esponente della Democrazia Cristiana, è stato...

Agrigento, San Leone, miasmi di fogna a “Mare Nostrum”

Spazio alle segnalazioni dei cittadini. Ad Agrigento, a San Leone, alcuni bagnanti segnalano un odore nauseabondo di fogna che incombe sulla spiaggia Mare Nostrum,...

Agrigento, sgravi fiscali, gli interventi incrociati di Cacciatore e Di Rosa

Come già pubblicato, il presidente della Commissione Finanze al Comune di Agrigento, Davide Cacciatore, ha annunciato che i cittadini avranno uno sgravio fiscale, come...

La foto Nasa sugli incendi in Sicilia

La colonna di fumo che si è sollevata dagli incendi appena divampati a Piana degli Albanesi, in provincia di Palermo, è stata fotografata anche...

Recent Comments